World Judo Masters: euforia a Gerusalemme per la prima giornata sul tatami

Access to the comments Commenti
Di Euronews
World Judo Masters
World Judo Masters   -   Diritti d'autore  IJF / Kulumbegashvili Tamara

La famiglia del judo è tornata in Israele per il suo più grande evento, il World Judo Masters.
E la gente del posto è rimasta incantata!

Il presidente della Federazione Internazionale di Judo (IJF) Marius Vizer ha aperto lo storico evento con il sindaco di Gerusalemme Moshe Lion e insieme a Moshe Ponti, presidente dell'Associazione Israeliana di Judo.

In primo piano la giovane stella Shirine Boukli, che ha conquistato il suo titolo più importante con un'abile tecnica di sacrificio prima di farsi un selfie con i fan del judo locale, regalando loro un ricordo indelebile. 

Il presidente della Federazione Marius Vizer le ha consegnato la medaglia d'oro.

"Qui, a Gerusalemme, è un luogo storico, e sì, c'è una folla incredibile, con bambini, appassionati di judo, sì, è davvero bello" ha commentato Boukli.

Sotto i 60 kg il coreano Lee Harim ha sconfitto il medagliato mondiale Ryuju Nagayama e si è piazzato in cima al podio.

La campionessa olimpica nella categoria - 48 kg, la kosovara Distria Krasniqi ha sconfitto la medaglia olimpica e mondiale Chelsie Giles a - 52 kg.

Krasniqi ha vinto con un fulmineo o-uchi-gari, conquistando un importante quarto titolo ai Masters. 

Il vicepresidente della Federazione Internazionale di Judo Laszlo Toth ha consegnato le medaglie.

Le speranze di casa per l'oro oggi poggiavano sulle potenti spalle di Baruch Shmailov, che per tutta la giornata ha dato il suo solito esplosivo spettacolo di Judo, con alcune tecniche assolutamente eccezionali.

In finale ha incontrato la sorpresa francese Daikii Bouba, ma i tifosi casalinghi non vedevano altra opzione che l'oro per Israele, e l'Arena di Gerusalemme è esplosa per il suo eroe, che è diventato campione del mondo Master sotto i 66 kg. 

Scene incredibili: Baruch Shmailov, l'eroe per cui tutti erano venuti, è stato premiato!

Il sindaco di Gerusalemme Moshe Lion ha premiato Shmailov e Israele con la medaglia d'oro.

"Vedo persone vicino a me, vorrei solo saltare e abbracciare tutti - ha detto Shmailov - Purtroppo non c'è abbastanza tempo, ma sicuramente raggiungerò tutti, è proprio un momento felice, non sono riuscito a fermarmi, sono felice".

La canadese Christa Deguchi, beniamina dei fan, ha chiuso l'anno in bellezza, con alcune incredibili tecniche di proiezione.

La campionessa del mondo 2019 chiude il 2022 con il titolo World Master nella categoria -57 kg. 

Il vice presidente della Federazione Siteny Randrianasoloniaiko ha consegnato le medaglie.

Oltre alla medaglia d'oro, sia le donne che il resto della squadra maschile hanno regalato ai tifosi locali tanto da esultare per tutta la giornata.

Il Grande Slam di Tel Aviv è sempre stato una tappa straordinaria del tour mondiale e i Masters hanno raggiunto nuove vette.

Un primo giorno incredibile nella storica città di Gerusalemme.