This content is not available in your region

A Valencia i lampioni ricaricano le auto (e tagliano i costi)

Access to the comments Commenti
Di Euronews
La mobilità elettrica fra le strategie chiave delle città di Dresda e Valencia per centrare la neutralità climatica nel 2030
La mobilità elettrica fra le strategie chiave delle città di Dresda e Valencia per centrare la neutralità climatica nel 2030   -   Diritti d'autore  Icons Innovation Strategies

Indicata come priorità dal Green Deal ed elemento chiave della Bioeconomy Strategy adottata dalla Commissione europea, la mobilità elettrica svolge un ruolo chiave nella decarbonizzazione. Determinante, nel perseguire l'obiettivo di un taglio del 90% delle emissioni entro il 2050, anche il ruolo delle amministrazioni locali. 

Biciclette, e-cars, punti di ricarica e trasporti pubblici. Così Dresda ha tolto 5000 auto dalle strade

Selezionata tra le 100 città europee che ambiscono a centrare la neutralità climatica entro il 2030, la città tedesca di Dresda sta puntando molto anche sulla mobilità alternativa. Tra le iniziative faro in quest'ambito, la creazione di cosiddetti "Mobi Point": "hub multimodali" che nello stesso luogo riuniscono fermate dei trasporti pubblici, biciclette in libero servizio, car-sharing elettrico e punti di ricarica per le e-cars. Risultato: in un solo anno, 5.000 auto private in meno nelle strade, un milione di biciclette noleggiate e 50.000 auto elettriche utilizzate dai residenti della città.

Gli "hub multimodali" alla conquista della città: saranno a 65 entro la fine dell'anno

Tra i primi Mobi Point ad essere inaugurato è stato nel 2019 quello della Fetscher Platz. "È qui che abbiamo iniziato a testare il car-sharing elettrico e si è rivelato un tale successo che ormai lo proponiamo in tutti gli altri presenti sul territorio urbano - dice Frank Fiedler, dell'ufficio mobilità e pianificazione urbana del Comune di Dresda - Alla fine di quest’anno avremo 65 snodi simili nel complesso della città".

"In un anno abbiamo tolto 5.000 auto private dalle strade della città, totalizzato un milione di noleggi di biciclette e 50.000 di auto elettriche"
Frank Fiedler
Ufficio mobilità e pianificazione urbana, Comune di Dresda
Icons Innovation Strategies
Bike-sharing, car-sharing, trasporti pubblici e punti di ricarica per le auto elettriche. Riunire i servizi nello stesso luogo è la strategia vincente di DresdaIcons Innovation Strategies

Stoccare l'energia per compensare i consumi (ed evitare che il quartiere resti al buio)

Per incentivare la mobilità elettrica, proprio di fronte al Mobi Point è stato anche installato un sistema di stoccaggio, che permette la ricarica rapida di un massimo di sei veicoli in contemporanea. "Il problema che permette di risolvere - spiega ancora Fiedler - è la stabilizzazione della rete elettrica locale. Evita cioè che la ricarica rapida di tanti veicoli in contemporanea produca degli abbassamenti di tensione in negozi e abitazioni del circondario". 

A Valencia le auto elettriche si ricaricano ai lampioni

Insieme a Dresda e alla città turca di Antalya, anche la città spagnola di Valencia è stata selezionata come città pilota da MAtchUP, un progetto europeo volto a testare soluzioni innovative nell'ambito della sostenibilità urbana. Per ovviare all’esiguità dei punti di ricarica ancora presenti in città, e agli elevati costi della loro installazione, la municipalità ha in quest'ambito avviato l'utilizzo di lampioni per per ricaricare le auto elettriche. "Per darvi un'idea dei risparmi - dice Ernesto Faubel, coordinatore del progetto MAtchUP - basti pensare che l’installazione di un punto di ricarica come questo costa circa 2.500 euro, rispetto ai 50.000 di uno tradizionale".

Icons Innovation Strategies
Colonnine di ricarica per auto elettriche integrate ai lampioni: così Valencia realizza risparmi da capogiro nelle installazioniIcons Innovation Strategies
L'installazione di una colonnina di ricarica tradizionale per auto elettriche costa 50.000 euro. Quella delle nostre, integrate ai lampioni, circa 2.500
Ernesto Faubel
Coordinatore del progetto MAtchUP

Il successo dell’iniziativa ha indotto il comune di Valencia a estenderla ad altre zone della città: due per lampione, 10 nuovi punti di ricarica si sono aggiunti ai 12 iniziali, che dovrebbero presto essere seguiti da altri 150.

Questo servizio è stato realizzato in collaborazione con Icons Innovation Strategies, nel quadro della trasmissione "Nuovi Orizzonti", questo mese dedicata a luci e ombre della mobilità elettrica.