EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Nataša Pirc Musar è la prima donna presidente della Slovenia

La neo presidente slovena Pirc Musar e il suo avversario, l'ex ministro degli Esteri Logar
La neo presidente slovena Pirc Musar e il suo avversario, l'ex ministro degli Esteri Logar Diritti d'autore Darko Bandic/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Darko Bandic/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews Agenzie:  ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Appoggiata dal centrosinistra, l'ex giornalista e avvocata ha battuto al ballottaggio il conservatore Logar

PUBBLICITÀ

È lei, Nataša Pirc Musar, la prima donna presidente della Slovenia. La 54enne, ex giornalista e avvocata, è stata eletta dopo aver vinto il ballottaggio contro l'ex ministro degli Esteri, Anže Logar. 

La candidata sostenuta dal centrosinistra ha ottenuto il 53,8% dei voti; con un'affluenza alle urne del 52,97%, oltre 10 punti in più rispetto alle presidenziali del 2017.

"Desidero che la Slovenia diventi uno Stato in cui gli anziani siano curati e ascoltati e i giovani desiderino restare. Voglio una Slovenia in cui si capisca che ci aspettano tempi duri a causa del cambiamento climatico. I giovani si aspettano che ci assumiamo la responsabilità politica e che ci prendiamo cura del nostro pianeta, in modo che le generazioni future, i nostri figli, vivano in un ambiente sano e pulito".

La neo presidente slovena, che come il suo avversario si era presentata da indipendente alle elezioni, difenderà anche da Capo di Stato le sue battaglie di una vita, per la libertà di informazione e il diritto alla privacy.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Presidenziali in Lituania: cittadini al voto per la sfida tra Nausėda e Šimonytė

L'Europa che voglio: donne e parità di genere, cosa farei da europarlamentare

Elezioni in Basilicata: seggi aperti dalle 7 alle 15, domenica affluenza al 37,74% per cento