Polonia-Bielorussia: nonostante il muro, riprendono i tentativi dei migranti di varcare il confine

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Michal Dyjuk/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nonostante le misure di dissuasione intraprese, la rotta migratoria che attraversa il confine polacco-bielorusso è ancora attiva

PUBBLICITÀ

Nonostante le misure di dissuasione intraprese, la rotta migratoria che attraversa il confine polacco-bielorusso è ancora attiva.

Come confermano i rappresentanti della Guardia di frontiera, da quando è stato costruito il muro il numero di persone che tentano di varcare il confine illegalmente è diminuito, ma negli ultimi giorni questi tentativi sono tornati a crescere.

"Nell'ultimo giorno operativo - dice Konrad Szwed, addetto stampa delle Guardie di frontiera - abbiamo registrato 124 tentativi di attraversare illegalmente il confine dalla Bielorussia alla Polonia.

Prevalentemente nelle sezioni del confine dove c'è un fiume o stagni fluviali: i galleggianti sono molto spesso usati per questo motivo".

Le organizzazioni umanitarie che operano al confine polacco-bielorusso sono preoccupate per il prossimo inverno.

"Noi e altre organizzazioni che operano al confine polacco-bielorusso - dice Marianna Wartecka, Ocelenie Foundation - riceviamo sino a diverse centinaia di richieste di aiuto ogni mese.

Le persone che proveranno ad attraversarlo in inverno sono molto più esposte al rischio immediato di perdita della salute o della vita.

L'ipotermia nelle selvagge condizioni attuali, con foreste, laghi, fiumi, paludi, può portare molto rapidamente a gravi conseguenze, soprattutto se non si è a conoscenza di tali condizioni, non si ha l'attrezzatura adeguata, si è impreparati".

Gregory Bull/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
AP PhotoGregory Bull/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Oltre a coloro che stanno cercando di raggiungere l'Europa, esiste un certo numero di unità elencato come persone scomparse, la cui ubicazione non è nota da mesi: il coordinamento delle ricerche di questi ultimi non è facile.

"Ci sono diverse decine di vite umane - afferma Michał Mikołajczyk, Croce Rossa - e altrettante famiglie che hanno paura, a volte sono spaventate.

Tra le persone che attraversano il confine polacco-bielorusso, si contano circa 80 nazionalità e luoghi di origine.

Quindi, in effetti, sono coinvolte decine di associazioni facenti parte di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa".

Pochi giorni fa il corpo di un uomo scomparso è stato ritrovato in un fiume: è stato identificato e sepolto in Polonia.

L'inverno sta arrivando e le condizioni nelle foreste intorno al confine stanno diventando sempre più ardue.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Polonia solidale in ogni città

Polonia a corto di carbone: ne è fortemente dipendente, ma è quasi introvabile

Bielorussia, pugno di ferro di Lukashenko: incarcerata l'opposizione