La Francia avrà la sua miniera di litio nel 2027. Progetto contestato dagli ambientalisti

Access to the comments Commenti
Di euronews
una miniera di litio
una miniera di litio   -   Diritti d'autore  AP Photo/Juan Karita

Una delle più grandi miniere di litio d'Europa vedrà la luce in Francia entro il 2027.

A annunciarlo lunedì il gruppo industriale Imerys. Il progetto denominato "Emili", avrà il suo cantiere a Beauvoir nel Massiccio Centrale.

Il governo francese ha dato il suo sostegno già da mesi. Un sì logico, visto che lo sfruttamento di questo giacimento dovrebbe aiutare l'Europa a affrancarsi dalla dipendenza dalla Cina per la produzione di veicoli elettrici .

Ogni anno si potrebbero estrarre 34 000 tonnellate di idrossido di litio. Questo basterebbe per produrre 700.000 veicoli elettrici.

Gli ambientalisti sono già sugli scudi, la miniera nasce a ridosso di una delle più ricche foreste francesi.

Lo scorso gennaio la Serbia ha dovuto rinunciare a un progetto simile portato avanti dal gruppo australiano Rio Tinto A tre mesi dalle elezioni presidenziali, il governo serbo ha ceduto alle pressioni dei residenti locali e degli ambientalisti, contrari.

Anche in Portogallo, anche il progetto Mino do Barroso del gruppo britannico Savannah Resources è fortemente contestato, in particolare a causa di problemi di consumo idrico.