This content is not available in your region

Iran, Biden promette ulteriori sanzioni contro gli autori di violenze gratuite

Access to the comments Commenti
Di Euronews
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  AP/AP   -  

Dopo aver già sanzionato l'Iran, Joe Biden promette ulteriori sanzioni contro gli autori di violenze volte a colpire i manifestanti pacifici nella Repubblica islamica.

Il presidente degli Stati Uniti si è detto "gravemente preoccupato per le notizie sulla repressione sempre più violenta dei manifestanti, compresi gli studenti e le donne".

La portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, ha espresso "sconcerto per le notizie di violenza" a Teheran.

"Siamo allarmati e sconvolti - dice - dal fatto che le autorità di sicurezza hanno risposto alla protesta pacifica degli studenti universitari con violenza e arresti di massa".

Emrah Gurel/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoEmrah Gurel/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Anche la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, intanto, ha esternato la sua preoccupazione per la repressione delle proteste per i diritti delle donne, in un discorso tenuto a Strasburgo.

"La brutale morte di Mahsa Amini ha segnato una svolta - dice - colleghe, sono le figlie dell'Iran che, nonostante le crescenti pressioni, stanno guidando la spinta al cambiamento.

Sono le donne a fare il cambiamento, sostenute da tanti coraggiosi alleati e amici".

La Guida suprema iraniana, Khamenei, incolpa Stati Uniti e Israele per le proteste che hanno investito il Paese in seguito alla morte della 22enne, entrata in coma poche ore dopo essere stata arrestata dalla Polizia della moralità il 13 settembre scorso a Teheran.

La colpa della giovane, deceduta tre giorni dopo, era stata quella di aver infranto la severa legge che impone alle donne di coprire i capelli col velo islamico.