This content is not available in your region

"Danni senza precedenti" al gasdotto Nord Stream 2

Access to the comments Commenti
Di euronews
frame
frame   -   Diritti d'autore  AP/AP   -  

Gli Stati Uniti sono pronti a sostenere l'Unione europea nella gestione dell'incidente alle condutture del Nord Stream 2, che trasporta il gas russo alla Germania attraversando il mar Baltico. Lo ha annunciato un portavoce della Casa Bianca, che tuttavia non è entrato nel merito delle cause del malfunzionamento.

Per il governo di Kiev si tratta di una "operazione terroristica di sabotaggio pianificata dalla Russia contro l'Unione europea". Ad una possibile regia esterna fa riferimento anche la premier danese Mette Frederiksen, nel cui territorio si sono segnalate le perdite di pressione. "Ci sono tre perdite. Anche ad una certa distanza tra loro. Per questo è difficile immaginare che ciò che è accaduto sia solo una coincidenza".

Mentre esperti danesi cercano di indagare sulle cause dellla perdita di pressione delel condutture, Dmitri Peskov, portavoce del Cremlino parla di "allarmante notizia che richiede una indagine urgente", e afferma che Mosca è "estremamente preoccupata" per l'accaduto. Peskov non ha escluso di trovarsi di fronte a una azione di sabotaggio: "Fino a quando non saranno portati a compimento i controlli attualmengte in corso nessuna ipotesi può essere scartata" ha detto in una intervista alla agenzia Tass.

Il gasdotto ha subito "danni senza precedenti" a tre linee, e per la compagnia che lo gestisce "è impossibile stimare i tempi per un ripristino del flusso". Intanto, l'Alleanza atlantica sta monitorando attentamente la situazione nel mar Baltico. I paesi alleati stanno analizzando le circostanze in cui si sono verificate le fughe di gas scambiandosi costantemente informazioni anche con Finlandia e Svezia.

L'incidente al Nord Stream 2 ha causato conseguenze anche sul prezzo del gas, che ad Amsterdam aumenta del 10 per cento e tocca i 191,5 euro per megawatt/ora.