This content is not available in your region

Ucraina, prove di normalità: riparte il campionato di calcio

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Calcio in Ucraina
Calcio in Ucraina   -   Diritti d'autore  Yorgos Karahalis/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Un fischio d'inizio per dimenticare, almeno per 90 minuti, quello delle sirene antiaereo.
L'Ucraina cerca la normalità perduta in guerra anche attraverso lo sport. 

È ripartito dunque il campionato di calcio con la gara che ha messo di fronte lo Shakhtar Donetsk e il Metalist: una partita che inaugura il massimo torneo, interrotto nel febbraio scorso a causa del conflitto.

Il campionato in guerra

Due città, Donetsk e Kharkiv, duramente colpite dai combattimenti (la prima è sotto il controllo russo dal 2014).
Due squadre di calcio che sotto i rispettivi colori hanno riportato lo sport nell'Ucraina in guerra. Shakhtar e Metalist hanno pareggiato 0-0 allo stadio Olimpico di Kiev nel primo match della Premier League del Paese.

Prima del fischio d'inizio le parole del presidente Zelenskyy Volodymyr Zelenskyy: "Noi - dice - non ci inchineremo mai alla bandiera di un altro Paese. Gloria all'Ucraina".

Il risultato non è importante. i tifosi, come Yaroslav Vovk, sperano che le partite servano a qualcosa di più importante.

"Molti tifosi di calcio stanno combattendo al fronte in questo momento - dice Vovk - Il campionato di calcio dà sostegno ai soldati e ai feriti. Lo trovo importante. Possiamo usare lo stadio di calcio come piattaforma per gridare al mondo ciò che sta accadendo in Ucraina".

"La vita in Ucraina non si ferma, ma continua. E il calcio è uno di quei fattori che muovono le emozioni dell'intero Paese e delle persone che lottano per noi - ha detto a sua volta Igor Jovicevic, allenatore dello Shakhtar Donetsk - quindi, il calcio è fondamentale a livello individuale e come squadra. Non è importante solo per lo Shakhtar ma per l'intera Premier League ucraina".

Per motivi di sicurezza gli spalti resteranno deserti mentre a 500 metri da ogni impianto saranno adibiti dei rifugi antiaerei da utilizzare nei casi di emergenza: qui, potranno accorrere arbitri, allenatori, calciatori e chiunque altro sia presente sul terreno di gioco durante una partita.

Alcuni club hanno già potuto giocare delle gare ufficiali nelle competizioni europee.
L'Europa League vede la partecipazione del Dnipro, sconfitto dall'Aek Larnaca nel primo match e obbligato a ribaltare il risultato per guadagnare un posto al sole.  Nei preliminari di Champions è invece la la Dinamo Kiev a dover recuperare dopo aver perso la prima gara contro il Benfica. 
I team ucraini hanno sempre disputato le gare in campo neutro.