This content is not available in your region

Moda in Qatar: abiti e accessori di lusso, tra nuove tendenze e tradizione

Di Euronews
euronews_icons_loading
Moda in Qatar: abiti e accessori di lusso, tra nuove tendenze e tradizione
Diritti d'autore  euronews

Le tendenze della moda in Qatar: abiti, tacchi e scarpe da ginnastica

Dalle sneakers da collezione agli abiti esclusivi, 'Qatar 365' ha incontrato alcuni dei designer più affermati, collezionisti e imprenditori della moda che si celano dietro ad alcuni degli articoli fashion più popolari in un Paese con un'enorme domanda di brand di lusso.

Stilisti riconosciuti nel panorama della moda.

Gli stilisti del Qatar hanno lasciato il segno sulla scena della moda.
L'ingegnere chimico Layla Al Ansari non immaginava che il suo hobby si sarebbe trasformato in un'attività di successo: un marchio di abiti da sera e da sposa con tredici dipendenti.

Layla ha dichiarato a 'Qatar 365': "La moda è la mia passione. Sono felice e orgogliosa del mio team. Tutti noi abbiamo buone idee da mettere in campo, basate sulla nostra cultura e creatività".

Per il progetto Doha Dreams, unico nel suo genere, Layla ha creato un abito ispirato alla mostra Dior dei Musei del Qatar e alle tecniche di tessitura tradizionali con le fibre di palma.

Tutto qui mi ispira: la cultura, i miei amici, la mia famiglia, il mare e il deserto, tutto
Layla Al Ansari
stilista

Uno dei grandi magazzini più esclusivi di Doha, Galleries Lafayette, vende ora i modelli in edizione limitata di Layla.

Anche Hissa Haddad, le cui scarpe sono disegnate a Doha e prodotte in Italia, è presente con i suoi espositori.

Ispirandosi all'architettura, all'arte e alla cultura araba, ha creato la sua esclusiva collezione di scarpe, impreziosita da ricami, perle e gemme.

Direi che mi ispiro alla donna che indossa le mie scarpe, alla sua
forza, al suo potere
Hissa Haddad, designer di scarpe

Amal Ameen: un'imprenditrice di talento nel campo della moda

Che si tratti di scegliere una camicia di un giovane stilista colombiano o di coltivare un nuovo talento nazionale da esporre nelle sue boutique, l'imprenditrice qatariota Amal Ameen ha veramente creatoun impero della moda. 

Quest'anno ha introdotto un nuovo concept, nel centro commerciale Place Vendome di Doha, dal nome Amici di Moda, che combina arte e moda: "Quello che cerco di fare è mettere tutto sotto lo stesso tetto. Sto realizzando questo mini department store, che offre dalla lingerie ai profumi, dal prêt-à-porter agli abiti da sera, ma anche camicie da notte, accessori di alta moda e occhiali da sole" spiega Amal Ameen.

Amal ha iniziato a lavorare nel settore della moda, frequentando le settimane fashion a Parigi e in altre città: un'opportunità per trovare sul campo gli stilisti e i marchi giusti. 

Con lo slogan "Where Art Meets Fashion" (dove l'arte incontra la moda), ha creato quella che lei definisce una galleria di moda, dove gli stilisti possono collaborare e ispirare con le loro creazioni i nuovi talenti.

Euronews
Miranda Atty e Amal AmeenEuronews

Il mercato delle sneakers in rapida crescita a Doha

In tutta la città stanno sorgendo nuovi concept store dedicati alle sneakers in edizione limitata.

Il collezionista di sneakers e influencer sui social media Jbr(@itsjbr) preferisce non essere identificato con l'online, ma i suoi amici famosi sanno chi è.

Virgil Abloh ha inaugurato la sua esposizione "Figures of Speech" a Doha a novembre, solo due settimane prima della sua prematura scomparsa.Jbr lo ha convinto a firmare le scarpe da ginnastica con la scritta "Virgil was in Doha", contribuendo così a far vivere la sua eredità.

Un altro "hypebeast" del Qatar è Abdulla Al Kaabi, che ha fondato Loft.

Al Kaabi colleziona articoli di moda e segue le tendenze. Il suo concept store offre anche oggetti da collezione e pezzi di lusso.

La nostra cultura è forte, sta crescendo e si fonde con l'abbigliamento tradizionale
Abdulla Al Kaabi, fondatore di Loft

Dall'altra parte della città, PresentedBy, con sede a Londra, ha recentemente aperto una sede a Msheireb, il Design District di Doha

Il suo fondatore, Ridvane Ettoubi, ha dichiarato a 'Qatar 365' che - con un negozio di mattoni e malta - intendeva creare un elemento di teatralità per gli acquirenti.

"Credo che Doha sia una gemma nascosta per quanto riguarda gli elementi di design, la raffinatezza e l'apprezzamento per le cose più belle della vita" dice Ridvane Ettoubi.

Mentre la cultura dello streetwear si sta lentamente affermando nel Paese, i giovani qatarioti continuano a conciliare l'amore per le sneakers appariscenti e il rispetto per la tradizione.