EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

La scultura antisemita di Wittenberg può restare

frame
frame Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Pronuncia del tribunale sul ricorso di un cittadino di religione ebraica: l'opera non verrà rimossa dal luogo in cui si trova da 700 anni

PUBBLICITÀ

Può restare al suo posto, sulla facciata della chiesa di Wittenberg, in Germania, dove si trova da più di 700 anni, la controversa Judensau, una scultura considerata "antisemita".

Respingendo un ricorso la Corte suprema ha riconosciuto il carattere offensivo e di propaganda del bassorilievo, ma non ha considerato questi elementi sufficienti per ordinarne la rimozione.

Il ricorrente, Michael Dietrich Düllmann, convertito all'ebraismo, ha annunciato un ulteriore appello alla Corte Costituzionale di Karlshrue e ha ripreso la sua pacifica protesta davanti alla chiesa.

Decisivo, per il tribunale, il fatto che la scultura sia accompagnata da una targa sul pavimento e da una insegna con informazioni di carattere storico, in modo da contestualizzare l'opera nella sua epoca d'origine.

La chiesa di Wittenberg è considerata la chiesa madre della Riforma protestante, portata a termine da Martin Lutero, anch'egli ardente antisemita. Proprio dai suoi scritti sono tratte alcune iscrizioni considerate oggi offensive per gli ebrei.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Macron: "In tutta Europa soffia il vento malato dell'estrema destra"

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania

Germania: il parlamento affronta la crescente violenza contro i politici