This content is not available in your region

Il Ruanda pronto ad occogliere migranti respinti dal Regno Unito

Access to the comments Commenti
Di Ludovica Longo
euronews_icons_loading
Desir Resort Hotel, a Kigali
Desir Resort Hotel, a Kigali   -   Diritti d'autore  AP/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Hotel, guest house e altre strutture ricettive ruandesi si stanno preparando per accogliere i richiedenti asilo espulsi dal Regno Unito.

Il controverso accordo firmato da Ruanda e Gran Bretagna ha lo scopo di scoraggiare i migranti dal compiere la traversata del canale di Inghilterra e affida a Kigali il delicato compito di accogliere e gestire le pratiche relative alle richieste di asilo.

"Accoglieremo i migranti a braccia aperte, proveremo a fargli dimenticare i problemi che li hanno portati a lasciare il loro paese d'origine", queste le parole di Denis Bizimungu, manager del Desire Resort Hotel a Kigali.

!Vogliamo assicurarci che nessuno di loro possa provare il desiderio di attraversare nuovamente il mediterraneo, vogliamo che siano totalmente sereni nel nostro paese", ha aggiunto.

I migranti che riescono ad entrare illegalmente in territorio britannico verrebbero secondo l'accordo deportati a 6,400 km di distanza,nel continente africano in Ruanda.

"Il contratto stipulato fra Ruanda e Regno Unito è chiaro. Tutte le spese saranno a carico del governo inglese. Gli hotel, le scuole, gli ospedali, tutto questo verrà pagato dal governo inglese",  ha precisato Il portavoce del deputati Ruandesi Alain Mukurarinda.

L'idea ha ricevuto non poche critiche sia da parte dei cittadini inglesi e rwandesi che da parte di ben due agenzie dell'ONU.

L'accordo tra i due paesi sembrerebbe infatti violare principi fondamentali dei diritti umani.

In particolare il patto sembrerebbe andar contro la Convenzione sullo status dei rifugiati.

"I migranti verranno integrati, Impareranno tutto sulla cultura rwandese e sulla nostra lingua il Kinyarwanda cosi da poter poi frequentare l'universita qui senza problemi", ha aggiunto il portavoce.

La ministra degli interni britannica priti patel ha dichiarato che piu di 20,000 persone sono arrivate in inghilterra illegalmente nell'ultimo anno e ha sottolineato che il governo dei conservatori, allineato con il ruanda, sta cercando soluzioni sempre piu innovative.