This content is not available in your region

Sforzi russi per bloccare le truppe ucraine vicino alle acciaierie Azovstal

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video

La Russia continua a lanciare attacchi aerei e di artiglieria su Mariupol, stando ad un aggiornamento fornito dalle Forze armate ucraine.

Le Forze russe concentrano i loro sforzi per bloccare le truppe ucraine vicino alle acciaierie Azovstal, ultima area della città portuale di Mariupol non ancora sotto il controllo russo.

La controffensiva ucraina intorno a Kharkiv sta costringendo il comando russo a fare scelte difficili, come probabilmente ci si aspettava, secondo l'Institute for the Study of War.

Kharkiv è stata bombardata durante la notte dalle Forze russe: il ministero della Difesa britannico riferisce che queste ultime, ritirate da Kharkiv, sono state inviate verso Rubizhne e Severodonetsk.

I russi potrebbero abbandonare l'idea di un ampio accerchiamento delle truppe ucraine lungo la linea Izyum-Slovyansk-Debaltseve, propendendo per un approccio più superficiale a Severodonetsk e Lysychansk. 

Non è chiaro se le Forze russe siano in grado di accerchiare, e tanto meno di far proprie, queste città.

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

Nel sud, intanto, tentano di avanzare continuando a sparare contro le truppe ucraine, ma non hanno fatto alcun progresso confermato nelle ultime 24 ore: la regione di Mykolaiv è stata bombardata.

Le Forze russe stanno cercando di rafforzare la loro posizione sull'isola del Serpente, nel tentativo di bloccare le comunicazioni e le capacità marittime ucraine nel Mar Nero nord-occidentale, in prossimità di Odessa.

Giovedì, una nave logistica della Marina russa, la Vsevolod Bobrov, ha preso fuoco: l'amministrazione militare regionale di Odessa afferma che è stata danneggiata dai militari ucraini.

Sono emerse riprese satellitari di Maxar Tehcnologies che mostrano una nave militare russa affondata vicino all'isola del Serpente, conquistata da Mosca all'inizio della guerra e diventata un campo di battaglia di valore strategico per la Russia, al fine di ottenere il controllo del Mar Nero.