This content is not available in your region

Fondo monetario internazionale, previsioni di crescita in calo causa guerra

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Jose Luis Magana/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Per la direttrice operativa del Fondo monetario internazionale (FMI), Kristalina Georgieva, il mondo sarà un posto diverso dopo la guerra in Ucraina.

Il conflitto ha causato milioni di sfollati, ma anche la risposta in termini di sanzioni è stata senza precedenti.

"In primo luogo - dice - ci sarà un maggiore impatto sul futuro dell'energia, garantendo la sicurezza energetica delle nostre economie e dei nostri cittadini.

In secondo luogo, occorre pensare alla propria sicurezza, infine sono molto preoccupata che si possa assistere a maggiori attriti nel mondo".

Jose Luis Magana/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoJose Luis Magana/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Il FMI ha fornito 1,4 miliardi di dollari di finanziamenti di emergenza, ma a lungo termine l'Ucraina ha bisogno di un aiuto più concreto, per sostenere la ricostruzione.

I prezzi sono in aumento in tutto il mondo, alimentati sia dalla pandemia che dalle interruzioni dell'approvvigionamento causate dalla guerra: questo sta avendo un impatto sulle previsioni di crescita.

"Avevamo previsto il 4,9% in ottobre - ribadisce Georgieva - poi ci siamo resi conto che dovevamo ridurle e siamo scesi al 4,6, ora siamo scesi ulteriormente al 3,6.

Se guardiamo alle nostre proiezioni di crescita rispetto a quanto abbiamo ottenuto nel 2021, siamo passati dal 6,1% al 3,6 in un'economia che non si è ancora ripresa del tutto".

La guerra, dunque, è logicamente vista come una grave battuta d'arresto per il mondo.