This content is not available in your region

Trump multato dalla Corte suprema di New York: pagherà 10 mila euro al giorno

Access to the comments Commenti
Di Giulia Avataneo
euronews_icons_loading
L'ex presidente Usa Donadl Trump
L'ex presidente Usa Donadl Trump   -   Diritti d'autore  Joe Maiorana/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

L'ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato sanzionato per oltraggio alla corte per non aver presentato documenti fiscali che gli erano stati richiesti. Pagherà 10.000 dollari al giorno finché non ottempererà alla richiesta. La procura indaga sull'ipotesi che la Trump Organization, abbia gonfiato il valore dei suoi beni nelle dichiarazioni finanziarie.

La sanzione è stata comminata dal giudice, Arthur F. Engoron della Corte Suprema dello Stato a Manhattan. La difesa del tycoon aveva sostenuto che  la società avesse fatto del suo meglio per trovare il documento richiesto dall'ufficio del procuratore generale.

La vicenda processuale

L'ex presidente statunitense Donald Trump e i suoi due figli maggiori, Ivanka e Donald junior, erano stati chiamati a testimoniare dalla Procura generale di New York a inizio aprile nel processo che riguarda gli affari della famiglia.

La Corte deve accertare se la Trump Organization abbia gonfiato il valore delle sue proprietà per ottenere condizioni di prestito favorevoli, o le abbia occultate per ottenere un risparmio fiscale.

"Caccia alle streghe"

L'indagine è stata aperta circa un anno fa della Procura generale di New York. Riguarda l'impero economico e gli affari dell'ex presidente statunitense.

Le ipotesi di reato sono di evasione fiscale e frode bancaria, per aver deliberatamente fornito informazioni non corrette sul suo patrimonio.

Un portavoce della procuratrice Laetitia James ha detto che l'indagine, partita inizialmente come indagine civile, è stata modificata in indagine penale, e che tale variazione è stata notificata alla società sotto osservazione.

L'inchiesta giudiziaria di New York segue quella analoga avviata dalla Procura distrettuale di Manhattan e durata due anni. Trump aveva reagito negando ogni addebito e parlando di "caccia alle streghe" politica scatenata contro di lui per vendetta.