This content is not available in your region

Corea del Nord, celebrazioni i 110 anni della nascita di Kim Il-sung. Salta la parata militare

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
Celebrazioni nel "Giorno del Sole"
Celebrazioni nel "Giorno del Sole"   -   Diritti d'autore  朝鮮通信社/KCNA via KNS

Fuochi d’artificio, danze coreografiche e la presenza dell’attuale leader nordcoreano Kim Jong-un. A Pyongyang, come da tradizione, si è celebrato l'anniversario della nascita del fondatore della Corea del Nord. Si tratta del 110° compleanno di Kim Il Sung, "presidente eterno", e nonno dell'attuale leader.

Per il Paese è una festa nazionale, la più importante e arriva dopo che il regime ha condotto una serie di test militari negli ultimi mesi, incluso il suo primo lancio di missili balistici intercontinentali a pieno raggio dal 2017. Solo un grande evento ma nessuna pa-rata militare quest’anno.

Tra i timori di nuove provocazioni militari che hanno visto Usa, Giappone e Corea del Sud raf-forzare la sorveglianza sul Paese, migliaia di persone, nei colorati costumi tradizionali hanno cantato e danzato in quello che è conosciuto, in Corea del Nord, “Il Giorno del Sole”. Per l’occasione ci sono state anche esibizioni di artisti stranieri provenienti da Romania, Laos, Austria e Russia.

Il regalo di Kim Jong-un

Per l’anniversario Kim Jong-un ha partecipato a una cerimonia per celebrare il completamento di un importante progetto abitativo fatto di 800 appartamenti di lusso per l'elite di Pyongyang. Un appartamento è stato regalato a una nota annunciatrice tv, Ri Chun Hi. Un dono voluto espressamente dallo stesso leader nordcoreano per premiare la fedeltà della veterana anchorwoman. La donna, 78 anni, per oltre 50 ha raccontato ai nordcoreani notizie come il de-cesso del padre del regime comunista Kim Il Sung nel 1994, o i primi test nucleari nel 2006.

Intanto secondo il ministero dell'Unificazione di Seul la parata militare tradizionale potrebbe tenersi il 25 aprile per i 90 anni della fondazione dell'Esercito rivoluzionario popolare coreano, primo nucleo dell'attuale Esercito popolare coreano.