Barista ucciso a Barletta: presunto killer,sparato verso bancone

Rutigliano ha richiesto oggi di essere interrogato in carcere
Rutigliano ha richiesto oggi di essere interrogato in carcere
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 16 APR - Il 31enne Pasquale Rutigliano, detenuto nel carcere di Trani con l'accusa di avere ucciso venerdì 11 aprile il barista barlettano Giuseppe Tupputi, oggi ha ammesso che quella sera ha sparato in direzione del bancone dove si trovava la vittima. Tupputi, come oggi ha confermato l'autopsia, è stato raggiunto da tre colpi di pistola tra torace e addome, ed è morto nel proprio locale, il 'Morrison's Revolution'. Rutigliano ha parlato oggi nel corso di un interrogatorio da lui richiesto. Il 31enne è stato ascoltato dal pm della Procura di Trani con l'assistenza della Polizia del commissariato di Barletta. Ne dà notizia la questura sottolineando che Rutigliano "ha confessato di aver sparato all'interno del bar gestito dalla vittima". "L'indagato - si legge nella nota - ha dichiarato di essere entrato e di aver richiesto una birra e, durante la conversazione con la vittima, si sarebbe alterato prendendo l'arma e sparando dei colpi verso il bancone dove si trovava la vittima per poi allontanarsi facendo perdere le proprie tracce". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Hrw: Israele non sta rispettando la sentenza della Corte dell'Onu sugli aiuti umanitari

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Mattino

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano