This content is not available in your region

Olio di girasole come oro. Prezzi alle stelle per la guerra in Ucraina

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Piantagioni di girasoli
Piantagioni di girasoli   -   Diritti d'autore  Chris Neal/AP

Più della metà della produzione mondiale di olio di girasole arriva da Ucraina e Russia. Ora con il conflitto in corso le scorte stanno diminuendo e ci chiede quale possa essere l’alternativa a un prodotto molto usato in cucina.

La coltivazione di girasoli e l’esportazione sono sospese e per le aziende del settore si profila una sorta di choc finanziario. Intanto i prezzi dell’olio da cucina hanno raggiunto livelli record. Con l'aumento del prezzo del petrolio per il settore ci sono stati aumenti dei co-sti del 200/300%, un dato significativo. I rincari alle stelle per l’olio di semi di girasole. 

A Londra i consumatori possono compare solo due bottiglie o fusti di olio un chiaro segnale di preoccupazione per la carenza di scorte. L'aumento del prezzo per 20 litri è era di 20 sterline. Ora siamo arrivati a circa 60 sterline. La scarsità ha fatto salire il prezzo anche di altri oli vegetali in tutto il mondo, come quelli di soia e palma: hanno tutti raggiunto picchi mai visti.

"L’aumento dei prezzi si era già verificato prima della guerra in Ucraina. Dopo il Covid c’è stato un incremento vertiginoso della domanda colpa anche di catene di approvvigionamento poco efficienti. Senza contare poi il fattore clima".
Victoria Scholar
Responsabile Investimenti per Interactive Investor

Olio da cucina che vale oro

Victoria Scholar, Responsabile Investimenti per Interactive Investor, ci spiega che l’aumento dei prezzi si era già verificato prima della guerra in Ucraina. Dopo il Covid c’è stato un incremento vertiginoso della domanda colpa anche di catene di approvvigionamento poco efficienti. Senza contare poi il fattore clima, come condizioni meteo estreme. Ora con il conflitto stiamo vedendo i prezzi delle materie prime salire ancora di più e questo sta colpendo paesi di tutto il mondo.

La guerra ha bloccato in Ucraina milioni di tonnellate di olio di girasole destina-te agli acquirenti europei provocando una crisi che potrebbe protrarsi nel tempo.

“Quel poco olio di girasole rimasto nel sistema si esaurirà nelle prossime setti-mane. Il problema è che non sappiamo per quanto tempo durerà questa situa-zione . Potrebbe andare avanti fino al 2023, a seconda di cosa accadrà nei prossimi due mesi", fa notare Gary Lewis, Responsabile Import di KTC Edibles.

I commercianti guardano ora ad altri mercati, sperando che i raccolti in paesi come la Romania possano alleviare la pressione sulla domanda. Per avere un quadro più chiaro si dovrà attendere la fine dell’anno quando sarà tempo di raccolta.