'Ndrangheta: agguato a Lamezia Terme, un morto e 2 feriti

Avrebbero reagito ad aggressione da parte vittima e feriti
Avrebbero reagito ad aggressione da parte vittima e feriti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LAMEZIA TERME, 07 MAR - Agguato di stampo mafioso, con un morto e due feriti gravi, stasera a Lamezia Terme. La vittima. raggiunta da numerosi colpi di pistola, é Luigi Trovato, di 52 anni, considerato dagli investigatori vicino ad ambienti di 'ndrangheta. Feriti in modo grave il fratello Luciano, di 37 anni, anch'egli noto alle forze dell'ordine, ed una terza persona, Pasquale D'Angela, di 34, che era in compagnia dei fratelli Trovato. L'agguato é stato compiuto in piazza Porcelli, nel centro cittadino. A sparare almeno due persone. Sul posto carabinieri e polizia, che stanno sentendo alcune persone che si trovavano sul posto nel momento dell'agguato. Luigi Trovato, nel momento dell'agguato, era insieme al fratello Luciano ed a Pasquale D'Angela a bordo di un'automobile. La zona in cui é avvenuto il fatto é a poche decine di metri dal palazzo di giustizia. I carabinieri, insieme alla polizia, stanno sentendo, nel tentativo di acquisire informazioni sulla dinamica di quanto é accaduto, i titolari dei negozi che si trovano in piazza Porcelli. Le due persone che hanno messo in atto l'agguato, secondo quanto si é appreso, potrebbero avere indossato dei passamontagna e si sono allontanate a bordo di un'automobile. Entrambi erano armati di pistole. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Israele accetta la proposta per il cessate il fuoco, "ora spetta ad Hamas"

Mar Rosso: affonda la Rubymar attaccata dagli Houthi

Roma, il cancelliere tedesco Scholz a colloquio privato con Papa Francesco