EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Ucraina: appello Confindustria Alto Adriatico cerca alloggi

Lettera del presidente Michelangelo Agrusti ai soci
Lettera del presidente Michelangelo Agrusti ai soci
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PORDENONE, 03 MAR - Il presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti, ha inviato a tutti gli associati un appello umanitario in cui chiede di segnalare la disponibilità di appartamenti da destinare temporaneamente all'accoglienza dei profughi provenienti dall'Ucraina. «La crisi - scrive - chiede a tutti noi di impegnarci in prima persona per portare aiuto alla popolazione ucraina. Centinaia di madri e bambini stanno in queste ore abbandonando il loro Paese per venire a cercare rifugio in Italia. L'esigenza più impellente - prosegue Agrusti - è dare ospitalità a queste famiglie, scosse dalla guerra, per cercare di portare loro un po' di serenità. Ci siamo sempre contraddistinti, come imprenditori dell'Alto Adriatico, per la nostra attenzione ai più deboli; non ho dubbi che anche ora sapremo, assieme, portare loro conforto. Mi sto attivando in prima persona - ha concluso - per affittare degli appartamenti da rendere disponibili al più presto». Sulle rilevanti conseguenze che coinvolgono le numerose aziende che intrattengono rapporti economici nell'area Russo-Ucraina, Confindustria Alto Adriatico farà il punto domani (4 marzo, alle ore 15) con un webinar. Saranno fornite prime, utili indicazioni sulla base degli elementi noti pur nella consapevolezza che lo scenario è in continua evoluzione. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: tensione tra Israele e Hezbollah, Cuba si unisce alla causa del Sudafrica

Enrico Letta potrebbe essere l'asso nella manica di Macron nel gioco dei vertici dell'Ue contro l'estrema destra

Svizzera: in carcere per sfruttamento i membri della famiglia miliardaria Hinduja