EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

In centinaia in piazza a Foligno per la pace in Ucraina

Anche il vescovo Sorrentino ha portato il conforto della Chiesa
Anche il vescovo Sorrentino ha portato il conforto della Chiesa
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PERUGIA, 26 FEB - La comunità ucraina di Foligno, sostenuta da decine di associazioni, studenti e semplici cittadini, stamani è scesa in piazza per dire "basta guerra", implorando aiuto. Circa 300 persone si sono ritrovate in piazza San Domenico, tra queste anche il vescovo di Assisi-Foligno, mons. Domenico Sorrentino che ha così portato il conforto della Chiesa invocando la pace e chiedendo "una immediata cessazione dei combattimenti". "Vogliamo un'Europa libera e per farlo dobbiamo essere tutti uniti, non possiamo accettare quello che sta accadendo nel nostro Paese", racconta all'ANSA una signora sulla sessantina con le lacrime agli occhi. "In Ucraina - aggiunge - ho ancora mia mamma, mio figlio, i miei nipoti. Tutti hanno paura di lui (Putin, ndr), ma l'Ucraina no e vedrete che alla fine vinceremo questa guerra". Varie donne - la maggior parte lavora in Italia come badante - si alternano al microfono e parlano alla piazza, raccontando quanto sta accadendo in Ucraina, dando anche aggiornamenti che arrivano minuto per minuto sui loro smartphone. "Abbiamo vittime tra i civili - spiega una di loro - per i bombardamenti dal cielo. Non vi chiediamo di intervenire in guerra, ma aiutateci, abbiamo bisogno del vostro sostegno". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Argentina, nuova protesta contro Milei per chiedere il rilascio di 16 manifestanti

Russia: soldato statunitense condannato a tre anni per furto, aggressione e minacce di morte

Le notizie del giorno | 19 giugno - Pomeridiane