Muore in college a Ny: famiglia, trattamenti inimmaginabili

'Indagine in corso, faremo azioni appropriate' contro istituto
'Indagine in corso, faremo azioni appropriate' contro istituto
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - WASHINGTON, 20 FEB - Claudio Mandia, il 17enne salernitano trovato morto in un college americano, è stato "sottoposto a inimmaginabili trattamenti da parte dell'amministrazione" dell'istituto che stava frequentando a New York: lo afferma in un comunicato la famiglia del giovane, che si dice "scioccata e distrutta da questa morte insensata". La famiglia riferisce inoltre che è "in corso una indagine completa" e che intende prendere "azioni appropriate". I legali americani della famiglia escludono che la morte del giovane sia stata causata dall'abuso di alcol o droghe ma sarà l'autopsia, già effettuata, a chiarire il motivo del decesso. Mandia frequentava la Er Academy di Tarrytown, nella contea di Westchester, un istituto esclusivo a nord di New York con rette di oltre 50 mila dollari l'anno. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Medio Oriente: Pasdaran sequestrano nave "legata a Israele"

Terrorismo: la Danimarca proroga i controlli al confine con la Germania