This content is not available in your region

Scontri in Cisgiordania: gli insediamenti dei coloni infiammano la regione

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Scontri in Cisgiordania
Scontri in Cisgiordania   -   Diritti d'autore  AFP

Come spesso accade è uno scontro impari: fucili contro pietre in Cisgiordania.

Gli scontri tra palestinesi e forze di sicurezza israeliane segnano un nuovo giorno di protesta contro gli insediamenti dei coloni d'Israele.

La terra occupata si trova nella giurisdizione del territorio palestinese di Beita, a sud di Nablus.

Già in passato, il ministro della Difesa israeliana Benny Ganz aveva emesso un ordine di sfratto contro i coloni abusivi, ma una recente decisione del procuratore generale uscente Mendelblit ha nuovamente legalizzato l'avamposto nella località di Evyatar.

Da allora i palestinesi hanno moltiplicato le proteste e, nei mesi scorsi, 8 persone sono morte.

L’esercito israeliano presidia l'insediamento e usa gas lacrimogeni, proiettili di gomma e proiettili veri.

Dall’anno scorso, nel mese di maggio, l’area di Beita è stata teatro di scontri tra palestinesi e forze israeliane.

Secondo le organizzazioni per i diritti umani, che assistono i palestinesi danneggiati dagli abusi dei coloni, nell'ultimo decennio oltre il 90% delle denunce è stato archiviato senza alcun atto d'accusa.