This content is not available in your region

Crisi Ucraina: truppe USA in Romania. La NATO alla Russia: "Si torni a discutere"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
I militari statunitensi della NATO durante una cerimonia, organizzata l'11 febbraio nella base di Costanza, in occasione della visita del Segretario Generale Jens Stoltenberg
I militari statunitensi della NATO durante una cerimonia, organizzata l'11 febbraio nella base di Costanza, in occasione della visita del Segretario Generale Jens Stoltenberg   -   Diritti d'autore  ANDREI PUNGOVSCHI/AFP or licensors

Ucraina-Russia: diplomazia in affanno e manovre in corso

L'affanno della diplomazia accelera la mobilitazione dell'Alleanza Atlantica per costruire un cordone sanitario alle porte dell'Ucraina. In Romania sono arrivati i primi contingenti statunitensi, destinati a rafforzare la presenza NATO nel Mar Nero. Ad attenderli il Ministro rumeno della difesa e il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. "Siamo impegnati nel dialogo e nella ricerca di una soluzione politica - ha detto -. Ho ribadito il mio invito alla Russia a riunirsi di nuovo in seno al Consiglio NATO/Russia il prima possibile per affrontare le questioni cruciali per la sicurezza europea. E tra queste la trasparenza sulla riduzione del rischio e il controllo degli armamenti" .

Mosca torni a riunirsi il prima possibile nel Consiglio Nato-Russia. Cruciale che si affrontino riduzione del rischio e controllo degli armamenti
Jens Stoltenberg
Segretario generale della Nato

Il cancelliere tedesco Scholz: "L'Unione Europea è vulnerabile. Dobbiamo rafforzarci"

Sulle orme del presidente francese Emmanuel Macron, a mobilitarsi per tentare una conciliazione fra Russia e Ucraina sarà lunedì e martedì, il cancelliere tedesco Olaf Scholz. "La prossima settimana andrò sia a Kiev che a Mosca - ha annunciato -. Tutto ciò per garantire che si raggiunga esattamente questo: la pace in Europa. E questo vale ogni sforzo. Le crisi degli ultimi anni hanno però anche mostrato quanto sia vulnerabile l'Unione Europea. E questo ci fornisce un motivo in più per rafforzare l'Europa".

La Russia non sottovaluti la nostra unità e la nostra determinazione in quanto partner dell'Unione Europea e alleati NATO
Olaf Scholz
Cancelliere tedesco

Berlino: "Con Russia e Ucraina negoziati difficili. Evidente la distanza fra le posizioni"

"La Russia non sottovaluti la nostra unità e la nostra determinazione in quanto partner dell'Unione Europea e alleati in seno alla NATO", l'altolà inviato a Mosca dal Cancelliere tedesco, al termine dei difficili negoziati anche con Kiev e Parigi, nel cosiddetto "formato Normandia". Una maratona di oltre nove ore di colloqui, che un comunicato dello stesso governo tedesco ha poi definito "difficili" e che avrebbero permesso di "mettere chiaramente in evidenza le differenti posizioni" dei partecipanti. Le parti hanno poi convenuto di tornare intorno a un tavolo dopo la riunione del gruppo di contatto, che a marzo porterà Mosca e Kiev a riunirsi con l'OSCE, l'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.