This content is not available in your region

Tunisia, Saied scioglie il Consiglio Superiore della Magistratura

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Tunisia, Saied scioglie il Consiglio Superiore della Magistratura
Diritti d'autore  Slim Abid/AP

Nuovo colpo del presidente tunisino Kais Saied alle istituzioni del suo paese. Dopo governo e parlamento, ora tocca al Consiglio superiore della Magistratura, sciolto per decreto presidenziale con la motivazione di "avere rallentato l'inchiesta sull'uccisione di un dirigente dell'opposizione avvenuto nel 2013, Chokri Belaid.

"Purtroppo, alcuni giudici dei tribunali hanno manipolato questo caso. Questo non è il primo processo in cui hanno cercato di nascondere la verità per anni", ha detto il capo dello Stato parlando in televisione.

L'uscita del controverso presidente arriva nel giorno del nono anniversario della morte di Belaid, nel cui nome si sono radunati in tanti nella capitale. Secondo molti osservatori, il cammino di Kais Saied verso l'autocrazia punta a indebolire il  partito islamico Ennahda, che dalla caduta di Ben Alì controlla il parlamento e i governi.

Lo sciglimento d'autorità del CSM è stato denunciato alla comunità internazionale dalla Commissione internazionale dei giuristi, che si dice preoccupata per il manteimento della separazione dei poteri in Tunisia.