This content is not available in your region

Georgia, diventa reato il vilipendio alle bandiere Ue e Nato

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Georgia, diventa reato il vilipendio alle bandiere Ue e Nato
Diritti d'autore  Shakh Aivazov/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Il parlamento georgiano ha approvato una nuova legge che rende illegale deturpare le bandiere dell'Unione europea, della NATO, dei loro paesi partner o raffiguranti simboli di organizzazioni internazionali.

Con il sostegno di una larga maggioranza, la nuova misura impone una multa o perfino una breve detenzione a tutti coloro che vilipendano questi simboli.

"Simili sanzioni sono comuni alla maggior parte dei paesi europei - ha dichiarato Nikoloz Samkharadze, deputato di Sogno Georgiano e autore del progetto di legge - e crediamo che questi nuovi cambiamenti serviranno come prevenzione, come ci ha dimostrato lo sfortunato incidente di luglio. Pertanto, pensiamo che questo sia un passo verso il progresso" .

Il riferimento è alla manifestazione dell'estrema destra che, lo scorso 5 luglio, scese in piazza a tbilisi opponendosi al Gay Pride: nel mezzo di una serie di aggressione ad attivisti civili e giornalisti, la bandiera dell'Unione Europea fu strappata da una facciata del parlamento e bruciata

Un gesto che, con nuova legge, sarebbe sanzionato con una multa di 1.000 Lari georgiani, che diventerebbero poi 2mila - con il rischio ulteriore di 15 giorni di reclusione - in caso di recidiva.