This content is not available in your region

Covid in Europa: record di contagi per la variante Omicron

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Covid in Europa: record di contagi per la variante Omicron
Diritti d'autore  Thibault Camus/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

La variante Omicron del Coronavirus dilaga in Europa. Dalla Danimarca alla Spagna passando per la Francia, è boom di contagi. In Italia questo martedì sono stati rilevati 78.313 nuovi casi, oltre il doppio rispetto al giorno prima, e 202 morti. Il tasso di positività è del 7,6 per cento. Record di tamponi, tra molecolari e rapidi: oltre un milione.

Danimarca, boom di infetti
La Danimarca ha il più alto tasso di infezioni di Coronavirus al mondo: 1.612 casi ogni 100.000 persone. Il paese di 5,8 milioni di abitanti lunedì ha registrato un nuovo record di casi giornalieri che ha fatto segnare il maggior tasso di incidenza a livello globale. Per la prima volta i contagiati hanno superato la soglia delle 15.000 persone: le autorità sanitarie hanno registrato 16.164 casi in 24 ore. A partire dalla scorsa settimana, Omicron è la variante del virus maggiormente diffusa. La Danimarca è tra i paesi che effettuano il maggior numero di test per abitante. I cinque paesi con i tassi di incidenza più alti negli ultimi sette giorni sono tutti europei. Questi numeri, secondo i dati statistici raccolti dal sito Our World in Data il 27 dicembre, collocano la Danimarca in vetta alla classifica dei paesi con la più alta incidenza di Covid-19. Le autorità sanitarie danesi hanno espresso preoccupazione per i bassi tassi di vaccinazione nei bambini che si apprestano a tornare sui banchi di scuola dopo le vacanze, e sollecitato i genitori a vaccinare i propri figli il prima possibile. Attualmente, il 38% dei bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni ha ricevuto almeno una dose, riporta il Copenhagen Post.

Spagna, lunghe file per i tamponi
In Spagna è boom di tamponi con lunghe file dopo che il paese ha registrato un nuovo record di infezioni. Lunedì le autorità sanitarie hanno segnalato 214.619 nuovi casi: il picco è dovuto anche qui alla variante Omicron, la cui diffusione - secondo gli esperti - è più rapida rispetto alle varianti precedenti, nonostante il numero di coloro che necessitino di cure ospedaliere sia inferiore. Nonostante l’aumento dei casi, infatti, i ricoveri ei posti in terapia intensiva occupati sono ben al di sotto dello scorso gennaio.

Alcune regioni stanno valutando ulteriori restrizioni da qui alla fine dell’anno; Madrid si prepara invece alla consueta festa nella cornice della Puerta del Sol. La folla però sarà ridotta del 60%: solo settemila persone, e tutte con mascherina.

Francia, test rapidi al supermercato
Nuovo record di casi anche in Francia: 180.000 nelle ultime 24 ore. Come in Belgio, anche in Francia a partire da questo martedì e per un mese il tampone rapido si può acquistare al supermercato, secondo quanto stabilito dal ministro della Salute, Olivier Véran, in un'ordinanza. Alla luce del boom di contagi da varianti Delta e Omicron, si legge, “è necessario diversificare i circuiti di fornitura e vendita dei test antigenici”.

Regno Unito, record di ricoveri nel Boxing Day

Picco di casi giornalieri durante il periodo natalizio in Scozia e in Inghilterra dove le farmacie hanno riferito di aver esaurito, già prima di Natale, i test da vendere al pubblico e di non aver ancora ricevuto kit aggiuntivi. Il 26 dicembre in occasione del "Boxing Day" l'Inghilterra ha registrato inoltre il maggior numero di ricoveri dall'inizio di febbraio.

PER APPROFONDIRE: