This content is not available in your region

Danimarca, nuove strette anti-Omicron. Si entra nel Paese solo con tampone negativo

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Omicron in Danimarca
Omicron in Danimarca   -   Diritti d'autore  Diritti d'autore Jerome Delay/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Omicron viaggia veloce e contro l’impennata di contagi i governi corrono ai ripari. In Danimarca per cercare di fermare l’ondata della pandemia fino al 17 gennaio chi entra nel paese deve presentare un test negativo, una misura che vale per vaccinati e non vaccinati. Fanno eccezione i ragazzini sotto i 15 anni.

Tra i turisti e residenti qualcuno si lamenta, molti si adeguano. "Le autorità stanno fronteggiando una situazione di emergenza, dice questa donna, e cercano di proteggere tutti quanti, anche coloro che non lo fanno da soli.” Le nuove restrizioni contro il Covid-19 servono per rallentare i contagi, dicono in molti. Anche se per alcuni può essere fastidioso dover sottostare a queste regole sicuramente sono utili e funzioneranno", dice un danese.

Intanto nel Paese di nuovo serrande abbassate per un mese per teatri, cinema e sale da concerto, insieme a parchi divertimenti e musei, dopo che Omicron ha fatto rialzare la curva dei positivi. Anche qui, secondo gli ultimi dati, è emerso che rispetto alla Delta, questa variante è più contagiosa ma il rischio di ricovero in ospedale è molto più basso. Un punto questo uscito anche dagli studi condotti in Gran Bretagna e Sud Africa.

Intanto il numero di nuove infezioni è di nuovo salito sopra la media, con un record di 13.558 nuovi casi in 24 ore nella nazione di quasi 6 milioni di persone. E almeno 500 casi erano pazienti che avevano già avuto il Covid-19.