This content is not available in your region

Feste di fine anno: chi impone misure restrittive, chi aspetta il 2022

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Feste di fine anno: chi impone misure restrittive, chi aspetta il 2022
Diritti d'autore  Nicolas Tucat/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Velocità e direzioni diverse per arginare la corsa del virus e delle sue varianti: alcuni Paesi impongono nuovamente altre misure restrittive, altri esitano a imporre una nuova chiusura.

Capodanno free in Inghilterra

In Gran Bretagna, dove la variante Omicron ha spinto i casi a livelli record, il segretario alla salute Sajid Javid ha detto lunedì che non saranno introdotte ulteriori restrizioni in Inghilterra prima del nuovo anno.
Le nuove infezioni giornaliere si aggirano intorno a 100.000 e i ricoveri in ospedale sono aumentati di oltre il 70% a Natale rispetto a una settimana prima. 

"Quando entreremo nel nuovo anno, naturalmente, vedremo se avremo bisogno di prendere ulteriori misure, ma niente di più fino ad allora", ha detto Javid.

Altrove nel Regno Unito, però, i locali notturni sono stati chiusi e sono stati imposti limiti ai raduni in Scozia, Irlanda del Nord e Galles, lasciando il Paese diviso nel suo approccio alla crisi.

Francia, San Silvestro senza coprifuoco

In Francia, il primo ministro Jean Castex ha annunciato una serie di restrizioni che entreranno in vigore la prossima settimana, dopo Capodanno. Tra queste: i grandi eventi saranno limitati a 2.000 persone all'interno e 5.000 all'esterno; mangiare e bere saranno vietati nei teatri, negli impianti sportivi e sui trasporti pubblici; lavorare da casa sarà obbligatorio almeno tre giorni a settimana per i dipendenti il cui lavoro lo rende possibile.

Inoltre, un disegno di legge sarà votato in Francia il mese prossimo per creare un pass per il vaccino che permetterà solo alle persone vaccinate di entrare nei luoghi pubblici, compresi ristoranti, bar e cinema. 

Le misure arrivano dopo che la Francia ha registrato più di 100.000 infezioni di Covid in un solo giorno per la prima volta nella pandemia.

Prima o dopo le feste di fine anno

I Paesi Bassi, nel frattempo, hanno già chiuso tutti i negozi non essenziali, i ristoranti e i bar e hanno esteso le vacanze scolastiche per quello che, in gran parte, equivale a una nuova chiusura.

In Grecia le autorità hanno annunciato ulteriori restrizioni - dopo Capodanno - in seguito all'impennata di casi giornalieri, con il record di quasi 9.300 infezioni. 

Il ministro della salute Thanos Plevris ha detto che, a partire dal 3 gennaio, le maschere ad alta protezione o doppie saranno obbligatorie nei supermercati e sui trasporti pubblici; i luoghi di intrattenimento chiuderanno a mezzanotte e la capacità sarà ridotta al 10% negli stadi di calcio, tra le altre misure.

Anche altre parti d'Europa hanno esitato a imporre maggiori restrizioni ai loro cittadini. 

In Polonia i locali notturni saranno autorizzati ad aprire la notte di Capodanno. Il governo non vuole andare contro la volontà dei molti elettori che si oppongono alle restrizioni e alle vaccinazioni obbligatorie.

Russia e Usa che fanno

E, nonostante il più alto numero di morti per Covid in Europa, la Russia festeggerà l'anno nuovo con poche o nessuna restrizione. Molte misure restrittive saranno congelate durante il periodo di vacanza che dura 10 giorni a partire da Capodanno. Il Paese non imporrà poi ulteriori restrizioni di viaggio. L'agenzia statistica ufficiale Rosstat ha stimato che, tra aprile 2020 e ottobre 2021, la Russia ha avuto 537.000 morti legate al virus.

Negli Stati Uniti l'amministrazione Biden ha fortemente enfatizzato l'importanza delle vaccinazioni, dei richiami e dei test rapidi, mentre l'ampio mandato di New York City che richiede a quasi tutte le aziende, grandi e piccole, di escludere dal posto di lavoro i dipendenti non vaccinati è entrato in vigore lunedì.