EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Bielorussia-UE: migranti al gelo a cavallo delle frontiere

Bielorussia-UE: migranti al gelo a cavallo delle frontiere
Diritti d'autore Oksana Manchuk/BelTA via AP
Diritti d'autore Oksana Manchuk/BelTA via AP
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo una sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani sono cessati i respingimenti e alcuni migranti riescono a presentare richiesta d'asilo. Il Parlamento lituano interviene però per evitare l'effetto-calamita, sospendendo la libertà di circolazione

PUBBLICITÀ

Un gruppo di migranti è stato localizzato nella foresta a ridosso del confine, sul lato lituano.

I respingimenti immediati verso la Bielorussia sono vietati, cosa confermata da una recente sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani, e quattro pakistani, intercettati qualche giorno fa nel distretto di Varena, hanno quindi avuto modo di presentare richiesta d'asilo.

"Quelle persone erano in condizioni di salute deteriorate, in un grave stato di ipotermia. Quindi abbiamo portato loro una tenda, li abbiamo aiutati a montarla, li abbiamo anche aiutati a cambiarsi i vestiti, per asciugare quelli che avevano addosso, perché le loro mani tremavano troppo, non ci riuscivano da soli. E poi ce ne siamo andati, perché volevano chiedere asilo in Lituania", racconta una volontaria.

Il Parlamento lituano ora ha approvato a larghissima maggioranza alcuni emendamenti volti a limitare la circolazione dei migranti in Lituania per un periodo che potrebbe durare fino a un anno, per far fronte a questa crisi in cui l'Europa accusa la Bielorussia di usare i migranti come arma di pressione.

"Questi emendamenti erano necessari, per impedire un effetto di attrazione per l'immigrazione illegale. In sintesi, per non dare modo ai migranti di pensare di poter arrivare qui, aspettare sei mesi e poi continuare il viaggio verso la Germania", spiega il presidente della Commissione parlamentare Difesa e Sicurezza Nazionale.

Altre centinaia di migranti sono intanto bloccate alla frontiera tra Bielorussia e Polonia, in condizioni climatiche estreme. Mentre più a sud il clima più mite favorisce le partenze dal Nord Africa ma anche dalla Turchia: nelle ultime ore è stato intercettato in Salento uno yacht con 154 migranti a bordo, mentre a Pozzallo sono sbarcati gli oltre 200 migranti soccorsi dalla Sea Eye, a Trapani sono in arrivo altri 114 soccorsi da Ocean Viking e a Lampedusa continuano gli sbarchi da piccole imbarcazioni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Quasi 20 morti in 3 giorni sulla rotta dalla Turchia all'Italia

Presidenziali in Lituania: cittadini al voto per la sfida tra Nausėda e Šimonytė

Elezioni presidenziali in Lituania: Nauseda vince il primo turno, ballottaggio il 26 maggio