This content is not available in your region

Russia-Nato, relazioni difficili. Mosca pubblica una proposta su nuovo Trattato

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Russia-Nato, relazioni difficili. Mosca pubblica una proposta su nuovo Trattato
Diritti d'autore  KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP or licensors

Mentre i rapporti tra Mosca e la Nato si fanno sempre più tesi, la Russia potrebbe adottare nuove misure e propone agli Stati Uniti un accordo sul divieto di esercitazioni o altre attività militari oltre linee prestabilite, per escludere il verificarsi di incidenti.

La bozza di accordo pubblicata dal ministero degli Esteri russo secondo il qualche l’Alleanza continua a non essere chiara nelle sue intenzioni. I suoi mezzi sono in costante movimento. Il Cremlino ha sottolineato che Russia e Nato devono tornare in buoni rapporti come nel 1997, quando fu firmato l'atto costitutivo.”

Le proposte arrivano dopo le accuse di Washington e degli alleati europei secondo i quali Mosca potrebbe "prepararsi ad invadere" l'Ucraina. Accuse respinte dai diplomatici e dai militari russi. Secondo quanto proposto dalla diplomazia russa, Mosca e Stati Uniti non dovrebbero utilizzare il territorio di Paesi terzi allo scopo di preparare o eseguire un attacco armato verso la controparte.

La preoccupazione dei paesi Nato

Intanto alle frontiere con Estonia e Lettonia aerei militari dell’Alleanza pattugliano e sorvolano il territorio.Jake Sulliva**n**, Consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti ha fatto sapere che la posizione di Washington è molto chiara. Inoltre 30 paesi membri della Nato sono stati altrettanto chiari nella dichiarazione del Consiglio Atlantico. Questo significa che siamo pronti al dialogo con la Russia. Abbiamo avuto un confronto sui problemi relativi alla sicurezza europea.

Parole condivise anche dai paesi alleati. Secondo Gabrielius Landsbergis ministro degli affari esteri della Lituania si poteva immaginare quale sarebbe stata la reazione di Mosca, ovvero chiedere concessioni strategiche alla NATO e all'Occidente in generale. “La questione è se accettare tali concessioni, ha sottolineato il ministro. Spero che vengano respinte.“

Da settimane reparti dell'armata di Mosca si sono posizionati attorno al Mar d'Azov cosa che ha fatto imbestialire il governo di Kiev. Ma intanto imponenti manovre ucraine, con dispiegamento di aerei, carri armati, artiglieria, si sono tenute proprio nella regione di Kherson, nei pressi del confine con la Crimea.

Risorse addizionali per questo articolo • Agenzie internazionali