Calcio ed estorsioni: condanne per Karim Benzema e Fabrizio Miccoli

Calcio ed estorsioni: condanne per Karim Benzema e Fabrizio Miccoli
Diritti d'autore LLUIS GENE / AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'ex capitano del Palermo dovrà andare in carcere per estorsione aggravata dal metodo mafioso. A Benzema è andata decisamente meglio

PUBBLICITÀ

Un anno di reclusione con la sospensione condizionale e 75mila euro di multa.

Si è concluso il processo a Karim Benzema, stella francese del Real Madrid e dei Bleus, processato per aver tentato di ricattare -attraverso un video a sfondo sessuale - il fantasista Mathieu Valbuena, suo compagno di squadra in nazionale.

Una sentenza contro la quale Benzema sarebbe intenzionato a presentare ricorso, come annunciato dai legali del calciatore.

Giudicati colpevoli anche altri quattro imputati della vicenda - Axel Angot,Mustapha Zouaoui, Younes Houass e Karim Zenati - contro i quali il tribunale penale di Versailles ha emesso condanne che vanno dai 18 mesi con sospensione a due anni e mezzo di detenzione.

Una sentenza molto più pesante è arrivata nello stesso giorno per l'ex capitano del Palermo Fabrizio Miccoli, che dovrà scontare 3 anni di carcere per estorsione aggravata dal metodo mafioso, che 10 anni fa avrebbe commissionato proprio ai danni del figlio di un boss, per recuperare un debito da 10mila euro

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Via la cittadinanza francese a Karim Benzema, per i suoi legami con i Fratelli Musulmani?

Ancora Gigi Buffon: il campione 44enne firma per il Parma sino al 2024

Niente rinvio ufficiale, ma la serie A scopre le "partite fantasma"