This content is not available in your region

Baghdad, droni armati contro la residenza del premier: illeso

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Baghdad, droni armati contro la residenza del premier: illeso
Diritti d'autore  Khalid Mohammed/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Il primo ministro iracheno Mustafa al-Kazimi è rimasto illeso dopo l'attentato compiuto con droni armati che hanno preso di mira la sua residenza.

L'attacco rappresenta un'importante escalation in mezzo alle tensioni scatenate dal rifiuto da parte della componente sciita dei risultati delle elezioni politiche del mese scorso.

Poche ore dopo l'attentato, il primo ministro al-Khazimi è comparso in televisione.

"La mia casa è stata obiettivo di un vile attacco, grazie a Dio io e coloro che lavorano con me stiamo bene. L'esercito e le nostre eroiche forze di sicurezza continuano a lavorare per proteggere l'Iraq e la sua stabilità. Non è con la vigliaccheria di missili e droni che si costruisce il futuro del paese. Noi stiamo lavorando per costruire un futuro migliore per la nostra patria e per tutti gli iracheni".

A fare da detonatore per questa nuova crisi, gli esiti delle elezioni che per gli sciiti, che hanno perso due terzi dei loro seggi, sarebbero state manipolate dalla minoranza sunnita.

Le proteste sono aumentate di tono venerdi quando, cercando di entrare nella Zona Verde, un manifestante è stato ucciso.