EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Papa: all'udienza anche ex star del basket

Sono impegnate con i giovani, donano a Francesco un pallone
Sono impegnate con i giovani, donano a Francesco un pallone
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 03 NOV - Un gruppo di ex campioni del basket hanno partecipato all'udienza generale di Papa Francesco nell'Aula Paolo VI. Nell'incontro con il Pontefice, alla fine della catechesi, hanno detto di essersi messi a disposizione dei più giovani per aiutarli a ripartire insieme, dopo l'esperienza della pandemia. Proprio attraverso uno sport di squadra come la pallacanestro. E hanno anche dato vita all'associazione Liba Italia (Legends international basketball association) capitanata da Carlo "Charlie" Caglieris e Pierluigi Marzorati, e al femminile da Mara Fullin. In Aula Paolo VI c'erano campioni del calibro dello spagnolo Juan Antonio Corbalán (stella del Real Madrid e oggi chirurgo), Antonello Riva, Renzo Bariviera e tantissimi altri. Tra i progetti di questo 'dream team' c'è "non solo sport agonistico ma anche e soprattutto educazione, formazione, socializzazione per i giovani, con una particolare attenzione al mondo della scuola", dice all'Osservatore Romano Marzorati, facendo presente che il progetto pilota è già iniziato in Lombardia. "La FederBasket italiana ieri ha compiuto 100 anni - aggiunge - ma stiamo coinvolgendo le leggende del basket anche in Spagna, Argentina, Grecia, Svizzera, Slovenia, Croazia, Grecia, Albania, Lituania e Montenegro". A Francesco il dream team ha donato un pallone da basket con l'autografo di tutti. Una firma, spiegano, che è anzitutto un impegno a restituire, attraverso la loro esperienza, quanto di straordinario hanno ricevuto dallo sport per fare in modo che sempre più giovani vivano l'esperienza di essere parte di una squadra. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

EuroGames al via a Vienna: spazio sicuro per gli atleti Lgbtq+

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale