This content is not available in your region

Il Web Summit di Lisbona con le start up del futuro

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Il Web Summit di Lisbona con le start up del futuro
Diritti d'autore  AP Photo/Armando Franca

Ha scontato due anni di pausa (causa covid) una delle fiere più interessanti in fatto di innovazione. Quest'anno però a Lisbona il Web Summit (nato in Irlanda nel 2009) ha sfoderato più di 1200 imprese (di cui 81 italiane) ad alto contenuto tecnologico. "È forse un eufemismo dire che le aspettative erano alte nel vedere volti noti al Web Summit di Lisbona, come l'attrice Amy e l'ex star del calcio Thierry Henry. Il successo c'è stato con oltre 42.000 persone giunte ad aggiornarsi sulle novità dell'universo digitale e delle rampanti start-up - spiega il nostro inviato Nuno Prudêncio - Anche se non siamo più abituati a essere circondati da migliaia di persone nello stesso luogo, la verità è che c'è un palpabile entusiasmo nell'aria e una ridda di idee originali. E tutto questo quando, per la prima volta, più del 50 % dei partecipanti sono donne".

Le soluzioni più disparate

Ed ecco Alazza Alhooti, della ​​Nuzha, cioè un'azienda turistica con sede a Muscat, in Oman che organizza diverse esperienze e avventure per donne come kayak, escursionismo, ciclismo, qualunque cosa...poi c'è Innate Mood : un pacchetto di neuroscienze, un'app di autoriflessione che aiuta a sviluppare l'intelligenza emotiva tramite l'inserimento in un video-diario pilotato. Quindi, ad esempio, se ti senti davvero smorto e demotivato in relazione a un lavoro, inserisci un video relativo a questo e poi l'app ti mostrerà la voce che hai registrato in precedenza mentre sperimentavi il contrario.

Non mancano le soluzioni innovative per il caro estinto come CRE-MAR , progetto che rappresenta la prima piattaforma orientata all'assunzione di servizi di cremazione diretta. Si concede la possibilità di trasformare le ceneri dei defunti in diamanti commemorativi.

L'orgoglio del sindaco ex commissario europeo

I progetti vengono accolti in una città che come nuovo sindaco ha l'ex commissario europeo per l'Innovazione venuto a presentare l'idea di creare a Lisbona una "Fabbrica dell'Unicorno", startup del valore di moltissimi milioni. "Se non trasformiamo un'idea in un prodotto non generiamo occupazione, non creiamo posti di lavoro. Questo è l'importante: possiamo avere persone con grandi idee, che possono presentare invenzioni. Ma le invenzioni non sono innovazioni . L'innovazione è qualcosa di nuovo e utile.": spiega Carlos Moedas, sindaco di Lisbona ed ex commissario europeo per l'innovazione. Interessanti sono stati anche i dibattiti su criptovalute e whistleblower, due dei momenti salienti di questo evento che si conclude il 4 novembre.