Spagna nei guai col gas per il conflitto Algeria - Marocco

Il gasdotto algerino
Il gasdotto algerino Diritti d'autore AP
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La guerra del gas tra Algeria e Marocco investe la Spagna che resta a secco di rifornimenti. Algeri promette una compensazione

PUBBLICITÀ

Si inasprisce la crisi magrebina tra Algeria e Marocco e la Spagna ne fa indirettamente le spese. Il governo algerino, chiudendo i rubinetti del gasdotto che attraversa il Marocco ha di fatto interrotto un'importante fornutura energetica agli spagnoli pari a 6 miliardi di metri cubi di gas.

Una ritorsione in risposta a quelle che vengono definite "pratiche ostili" che rischia di mettere in ginocchio Madrid in un momento in cui il paese soffre un'escalation inarrestabile dei prezzi dell'elettricità

L'Algeria promette agli spagnoli una compensazione del gas perso dal gasdotto marocchino aumentando a 10 miliardi di metri cubi la capacità di quello di Medgaz,collegato direttamente ad Almeria, Un intervento non sufficiente per raggiungere la fornitura abituale.

La dipendenza della Spagna dal gas algerino è molto importante. Secondo i dati forniti da Enagas, l'Algeria ha fornito quest'anno il 47% del gas importato dalla Spagna, pari a 15 miliardi di metri cubi.

Di questi, 6. miliardi sono arrivati attraverso il gasdotto che attraversa il Marocco e che ora è stato tagliato,  8 attraverso il gasdotto Medgaz,  e 1 miliardo via mare, sotto forma di gas naturale liquefatto.

Il Marocco invece non fa una piega di fronte alla chiusura del gasdotto e fa sapere che l'impatto sul suo sistema elettrico sarà "insignificante".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna: la crisi di Telefonica, piano per tagliare 15% forza lavoro

Covid, la "strategia spagnola": tante vaccinazioni e piccole restrizioni

Algeria e Italia, costi energetici, immigrazione e sicurezza anti-terrorismo