This content is not available in your region

Il Covid corre in Europa. Autorità britanniche: "Rischiamo 100.000 casi al giorno"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Sajid Javid, Segretario di Stato per la salute britannico
Sajid Javid, Segretario di Stato per la salute britannico   -   Diritti d'autore  Toby Melville/AP

Il Covid ha ricominciato a correre in Europa, l'unica regione al mondo ad aver registrato un aumento dei casi la scorsa settimana, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Un aumento del 7%, per la precisione. Gli occhi sono puntati sull'Europa dell'Est dove il tasso di vaccinazione resta basso.

In Polonia il ministro della Salute ha avvertito che il Paese sta affrontando un'esplosione di contagi - 5.000 nuovi casi al giorno, come non accadeva da maggio - che potrebbe richiedere azioni drastiche.

La situazione è preoccupante anche nel Regno Unito, dove ogni giorno si registrano ormai tra i 40.000 e i 50.000 casi, le autorità hanno avvisato: "di questo passo arriveremo a 100.000 contagi al giorno quest'inverno".

"Non possiamo essere compiacenti quando il Covid-19 rimane una minaccia così potente", ha detto nella prima conferenza stampa in settimane, Sajid Javid, Segretario di Stato per la salute britannico. "Da quando il nostro fenomenale programma di vaccinazione è iniziato lo scorso inverno, c'è stata una gara: una gara tra il vaccino e il virus. E anche se siamo in vantaggio in questa corsa, il divario si sta riducendo. Siamo arrivati così lontani, grazie agli sforzi di tanti, ma con l'inverno alle porte, non possiamo mandare tutto all'aria adesso".

Il Regno Unito sta resistendo per ora alla reintroduzione delle restrizioni, ma altrove non è così. Il governo ceco ha deciso di inasprire le misure anti Covid, a causa dell'aumento dei contagi.