This content is not available in your region

Ballottaggi, gli elettori latitano: in pochi alle urne per il secondo turno

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
I ballottaggi
I ballottaggi   -   Diritti d'autore  Euronews

A poche ore dalla chiusura dei seggi, il dato certo è quello della disaffezione degli elettori in occasione dei ballottaggi per le comunali: alle 23 di domenica l'affluenza è stata del 33,33 per cento.
Si vota per scegliere il sindaco di 65 comuni, tra cui 10 capoluoghi di provincia.

Al primo turno erano chiamati alle urne 12 milioni di elettori, per eleggere gli amministratori di 1.192 comuni. La seconda tornata, destinata a scegliere il sindaco nei comuni sopra i 15 mila abitanti in cui nessuno dei candidati abbia raggiunto il 50% al primo turno, riguarda 5 milioni di elettori.

Occhi puntati sull'ex pentastellata Roma: 2 milioni e 300mila elettori per il rush finale tra Enrico Michetti (30,14%) per il centrodestra e Roberto Gualtieri (27,03% al primo turno) del centrosinistra.

Nell'altra città orfana del Movimento 5 Stelle, Torino, il duello è invece tra il piddino Stefano Lorusso, avanti al primo turno con il 43,6 per cento dei consensi e il candidato del centrodestra, Paolo Damilano, al 38,9 per cento.

Trieste al voto: bassa affluenza (31%) e proteste dei portuali contro il 'pass sanitario' a fare da scenario a queste elezioni locali. A giocarsi la poltrona di primo cittadino sono il sindaco uscente di centrodestra, Roberto Dipiazza (47%) e il vicepresidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia-Giulia, il pd Francesco Russo (31%).

Oltre a Roma, Torino e Trieste, si vota per eleggere il sindaco a Varese, Savona, Latina, Benevento, Caserta, Isernia e Cosenza.

Una proiezione degli equilibri a livello nazionale va in scena solo sulle piazze di Varese e Isernia dove il candidato di pd e 5 Stelle sfidano l'avversario del centrodestra: nella città lombarda è il dem Davide Galimeberti, con l'appoggio dei grillini, a sfidare il leghista Matteo Bianchi.
Nella cittadina molisana Piero Castrataro è candidato di pd e 5 stelle contro Gabriele Melogli del centrodestra.