ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Crisi dei sottomarini, prove tecniche di distensione (per ora, malriuscite)

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Crisi dei sottomarini, prove tecniche di distensione (per ora, malriuscite)
Diritti d'autore  Andrew Harnik/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Nel tentativo di mettere pace sulle questioni inerenti la crisi dei sottomarini in atto tra Australia e Francia (ma non solo), Joe Biden e Boris Johnson interverranno alla prossima Assemblea generale delle Nazioni Unite, in programma martedì.

Biden ha invitato anche i primi ministri di Australia, India e Giappone per discussioni sull'Alleanza del Pacifico.

Morrison "rincara"

Il Primo Ministro australiano ha affermato di non avere rimpianti per la sua decisione di abbandonare il contratto con la Francia.

Andrew Harnik/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoAndrew Harnik/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

"Abbiamo lavorato insieme per molti anni - dice Scott Morrison - per contrastare la minaccia del terrorismo sulle nostre coste, collaborando con partner in tutto il mondo.

In un clima sempre più incerto, è nostra responsabilità garantire che gli australiani siano al sicuro, siamo in grado di perseguire i nostri interessi nazionali, la pace e la stabilità della nostra regione".

Macron "nero", Johnson "ci prova"

Sulla strada per gli Stati Uniti, intanto, Boris Johnson (forte del nuovo accordo con Washington e Canberra) invia distensivi messaggi all'arrabbiatissima Francia, sottolineando "l'immensa importanza" del rapporto tra i due Paesi e "l'inestirpabile amore" di Londra per Parigi.