ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Putin bacchetta gli Usa: "Zero dopo 20 anni in Afghanistan"

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
frame
frame   -   Diritti d'autore  frame
Dimensioni di testo Aa Aa

All'indomani della conclusione della rapida evacuazione statunitense dall'Afghanistan, il presidente russo Vladimir Putin giudicato con severità i vent'anni di occupazione militare del paese asiatico da parte della coalizione militare guidata da Washington. Un periodo che liquida come un fallimento.

Parlando a Vladivostok agli studenti del Centro scolastico Oceano, il capo del Cremlino ha detto che nonostante gli sforzi, gli Usa hanno ottenuto zero dalla missione appena conclusa: "Per 20 anni... 20 anni! Le truppe statunitensi sono state presenti su questo territorio per 20 anni e hanno cercato, lo si può dire senza offendere nessuno, di civilizzare la gente che ci vive, mentre, in realtà, hanno provato a imporre le loro norme e i loro standard di vita. Il risultato sono solo tragedie, solo perdite".

Nel frattempo, la diplomazia europea accelera i contatti diplomatici con il Qatar, che sta mediando le comunicazioni coi talebani, con lo scopo immediato di organizzarsi sulla ripresa dei ponti aerei, ma anche con la prospettiva di medio periodo di stabilire relazioni bilaterali col nuovo regime al potere a Kabul.

Dal canto loro, sempre con la mediazione qatariota, i responsabili dell'Emirato islamico hanno ripreso i negoziati con la Turchia in vista di una collaborazione delle forze di Ankara alla gestione dell'aeroporto della capitale afghana.