Rifiuti, la raccolta differenziata e a dorso di mulo ad Artena

La raccolta rifiuti ad Artena
La raccolta rifiuti ad Artena Diritti d'autore EV - Euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'esempio di Artena, vicino Roma: la raccolta dei rifiuti è sostenibile e si fa con i muli. Ottimi i risultati: +80% di differenziata

PUBBLICITÀ

A 30 km da Roma, dove la gestione dei rifiuti assume da anni i contorni dell'emergenza, c'è chi ha trovato una soluzione efficace e a zero impatto ambientale.

Nella municipalità di Artena, poco più di 13 mila abitanti, un centro storico arroccato sulle prime propaggini dei monti Lepini, la raccolta è differenziata e viene fatta a dorso di mulo.

6 chilometri di salite e discese impervie per il centro pedonale più esteso d'Italia: un'area forzatamente interdetta ai motori, vista la morfologia del territorio. Ma aperta a Mela, Gioia e Pastora, le mule della famiglia Bucci a cui, di fatto, è affidato il servizio di raccolta del centro storico.

E la differenziata, ad Artena, funziona, come spiega il sindaco Talone: "Con i muli, abbiamo ottenuto ottimi risultati, +80% di raccolta differenziata. Abbiamo avuto questa idea perché tutto ciò che viene trasportato fuori dal centro storico è portato dai muli".

Ad Artena il presente è davvero ecosostenibile: nessun camion della spazzatura, è il rumore degli zoccoli sul pavè del centro storico ad annunciare le mule dei Bucci - zero inquinamento acustico e zero emissioni .
Anche gli escrementi degli animali vengono raccolti dallo stesso mulattiere, operatore ecologico a 360 gradi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

A Roma torna l'emergenza rifiuti. La stanchezza dei cittadini

Terra dei fuochi: pioppi contro i rifiuti tossici

Giornata della terra: dai rifiuti all'arte