ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Polonia: in Parlamento una legge "bavaglio", a rischio TV indipendente

Access to the comments Commenti
Di Magdalena Chodownik
euronews_icons_loading
La sede di TVN24 a Varsavia
La sede di TVN24 a Varsavia   -   Diritti d'autore  Czarek Sokolowski/The Associated Press
Dimensioni di testo Aa Aa

Ben 4 milioni di polacchi guardano TVN24, ma l'autorità nazionale ha sospeso la sua licenza, semplicemente perché la rete è finanziata da una società americana. È di nuovo bufera sul partito Diritto e Giustizia che governa in Polonia, che sta cercando di far passare in parlamento una legge che impedisce a un media finanziato dall'estero di operare nel Paese.

Press Club Polska, un'associazione di giornalisti indipendenti parla di legge bavaglio.

Secondo noi, la mossa di non estendere la licenza di TVN è un tentativo di mettere pressione su un media indipendente. Per quanto riguarda il progetto di legge è inaccettabile far passare una legge solo per ostacolare una società che ha un ruolo importante nel mercato dei media ed è semplicemente una rete indipendente, che mette in diffiicoltà il governo.
Wojciech Tumidalski
Press Club Polska

Questa TV dà lavoro in Polonia a mille persone che ora rischiano anche di perdere il posto di lavoro

In un comunicato ufficiale la rete fa presente che nel 2015 l'autorità nazionale ha dato il via libera per l'ingresso del capitale americano nella società e fino al momento del rinnovo della licenza nessuna perplessità è stata manifestata.

"Non accettiamo nessuna pressione - dice la rete in un'altra nota - e rimarremo indipendenti".

Non siamo qui per i politici, non fanno loro la nostra scaletta. Ma la facciamo per le persone le cui vite vengono cambiate dalle scelte politiche. Pensiamo che in questo momento siamo assolutamente indispensabili per i nostri telespettatori.
Brygida Grysiak
vice caporedattrice TVN24

Intanto in Parlamento il partito Diritto e Giustizia sta facendo pressioni per approvare subito la legge, che è stata battezzata "anti-TVN". Una volta approvata la legge l'autorità nazionale valuterà se sia il caso di estendere la licenza della rete.

Ci sono dei passaggi importanti, che devono essere chiariti dalla legge, in modo che l'autorità possa, in piena coscienza e in conformità con la legge polacca, valutare l'estensione di questa licenza.
Teresa Brykczyńska
Autorità nazionale polacca per le telecomunicazioni

La situazione è incerta. Nel frattempo si è mobilitata anche la diplomazia americana, mentre la legge sarà votata probabilmente ad agosto.