ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: le vaccinazioni aumentano, ma il virus corre di più

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Covid: le vaccinazioni aumentano, ma il virus corre di più
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre 4 milioni di dosi somministrate nel mondo. Ma a macchia di leopardo

Accelerare con i vaccini, per andare più veloci del virus. A livello mondiale le dosi somministrate superano ormai la soglia simbolica dei 4 miliardi, ma i numeri su scala locale rivelano una corsa a più velocità, contro un nemico però comune: la progressione della variante Delta.

Un medico dalla Francia: "Queste sono le avvisaglie del temporale. In arrivo la tempesta"

"In questo momento il profilo dei nostri pazienti è abbastanza chiaro - spiega Nicolas Lefèbvre, medico al reparto malattie infettive del Nouvel Hôpital Civil di Strasburgo -: nel nostro reparto abbiamo persone abbastanza giovani, fra i 30 e i 40 anni, che non erano vaccinate. L'impressione che abbiamo è che sia l'inizio di una nuova ondata, che una nuova tempesta stia per scatenarsi e che queste siano solo le avvisaglie del temporale: che tra qualche giorno, tra qualche settimana, ci sarà un altro boom di ricoveri".

FREDERICK FLORIN/AFP or licensors
Una paziente affetta da Covid-19 in un ospedale franceseFREDERICK FLORIN/AFP or licensors

Senza prenotazione, ma con la carta d'imbarco. Vaccinarsi all'aeroporto di Fiumicino

Altra sfida: quella delle vacanze e della tempistica richiesta per ottenere le certificazioni. Per tagliare le file, ridurre i tempi e incrementare la sicurezza, all'aeroporto di R oma Fiumicino ha quindi aperto le porte un centro di vaccinazione rapido, a cui è possibile accedere senza prenotazione e con la sola carta d'imbarco.

La Grecia accelera sui giovani. "Via libera ai vaccini a RNA messaggero"

Lunedì, poi, il via libera delle autorità sanitarie greche all'immunizzazione dei 12-15enni con vaccini a RNA messaggero. Un passo in più nella direzione del contrasto del virus tra le fasce più giovani, che Atene aveva imboccato già a inizio mese, con la vaccinazione dei 15-18enni.