ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Londra, ospedali in tilt dopo le alluvioni

Access to the comments Commenti
Di Euronews
auto su una strada allagata nel quartiere di Nine Elms a Londra il 25 luglio 2021
auto su una strada allagata nel quartiere di Nine Elms a Londra il 25 luglio 2021   -   Diritti d'autore  JUSTIN TALLIS/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Ospedali così pieni da dover invitare i pazienti in ingresso a rivolgersi ad altre strutture.

Accade nella Londra colpita dalle inondazioni, dove diversi ospedali si sono trovati così pieni di feriti e degenti da essere praticamente costretti a sbarrare le porte ai nuovi ingressi.

Il Barts Health Trust del National Health System ha dichiarato uno stato di calamità al Whipps Cross Hospital e al Newham Hospital, due strutture ospedaliere nella zona est di Londra.

"Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner locali per risolvere i problemi e mantenere l'assistenza ai pazienti e, mentre i servizi rimangono disponibili per le persone in emergenza, ai pazienti viene chiesto di frequentare ospedali alternativi laddove possano, per aiutarci a mettere in atto soluzioni il più rapidamente possibile", ha affermato il Trust in una nota.

I vigili del fuoco di Londra hanno affermato che poco prima di mezzanotte erano state ricevute più di 600 chiamate relative alle inondazioni, "tra cui inondazioni a strade e proprietà, segnalazioni di soffitti che crollano e veicoli bloccati in acqua".

Lunedì mattina l'Agenzia per l'ambiente aveva ancora 19 allarmi per alluvioni disseminati lungo il sud-est dell'Inghilterra.

Secondo il Met Office, domenica sono caduti oltre 41,6 mm di pioggia sul centro di Londra. L'agenzia meteorologica ha affermato che il sole caldo dovrebbe essere percepito in tutto il Regno Unito lunedì, ma che sarebbe stato interrotto da "rovesci abbondanti sparsi", specialmente nel sud e in tutta la Scozia.