ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Più di 2500 i nuovi contagi legati a Euro2020: "ma il conto è provvisorio"

Access to the comments Commenti
Di Euronews Agenzie:  ANSA
Lo stadio di Wembley poco prima dell'inizio della finale
Lo stadio di Wembley poco prima dell'inizio della finale   -   Diritti d'autore  Anonymous/AP2007
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono 2.535 i nuovi casi di Covid direttamente riconducibili alla partecipazione alle partite di Euro2020, registrati dall'inizio del campionato all'8 luglio scorso.

I dati, ancora provvisori, arrivano dal monitoraggio su Euro2020 del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).

"Oggi - ha riferito l'Ecdc all'agenzia Ansa - non sono stati segnalati nuovi casi ma è ancora presto per fare una valutazione definitiva per via dei tempi, cioè delle due settimane che possono intercorrere tra l'esposizione al virus e l'insorgenza dei sintomi".

La mappa del contagio

L'Ecdc ha raccolto segnalazioni di 35 casi di cui 5 con variante Delta in Danimarca, 481 in Finlandia, 3 in Francia, 2 in Svezia, 1.991 in Scozia, 18 in Germania, e meno di cinque casi ciascuno in Francia, Svezia, Croazia e Paesi Bassi.

Fabio Ferrari/LaPresse
Gianluigi Donnarumma para il rigore di Bukayo Saka di fronte a una curva stipata di tifosiFabio Ferrari/LaPresse

"Vediamo anche segnalazioni che la variante Delta è stata rilevata in alcuni spettatori al ritorno", spiegano dall'Agenzia Ue con sede a Stoccolma. "Finora, i tassi di ospedalizzazione sono rimasti stabili durante questo periodo - aggiungono - ad eccezione di un aumento registrato a San Pietroburgo".

Nella valutazione rapida del rischio Covid del 10 giugno, l'Ecdc raccomandava di aumentare il monitoraggio e le misure di prevenzione per eventi "con il potenziale di dar luogo a raduni di massa, come Uefa EURO 2020", che si è giocato in 11 diverse città europee.

Dal giorno seguente, quello del calcio di inizio, l'Ecdc ha dedicato al torneo un'attività potenziata di raccolta informazioni. In un aggiornamento sulla situazione delle varianti, il 23 giugno, il Centro ha stimato che, entro agosto, la Delta rappresenterà il 90% di tutte le varianti del coronavirus da Covid circolanti in Europa.

Il grosso dei contagi tra Russia e Regno Unito

La maggior parte dei nuovi contagi legati ai tornei di calcio si è verificata dopo le partite della nazionale scozzese a Glasgow e Londra. Un totale di 1991 persone sono state infettate durante questo periodo. Più di 400 tifosi finlandesi, inoltre, sono stati apparentemente infettati dal virus durante una partita della loro squadra a San Pietroburgo, in Russia. Altri casi erano noti da Danimarca, Francia, Svezia, Croazia e Paesi Bassi.

Nel frattempo, non è chiaro dove i fan siano stati infettati. Oltre agli stadi e ai raduni di tifosi, l'Agenzia europea della salute sta valutando anche incontri e viaggi privati. L'autorità ha avvertito che i viaggiatori di ritorno potrebbero avere un impatto negativo sul tasso di infezione nei loro paesi d'origine.

Prima della fase finale del torneo, molte polemiche aveva suscitato la decisione di Boris Johnson di portare a 65mila spettatori la capienza del Wembley Stadium.

Non soltanto Horst Seehofer, prima della semifinale tra Germania e Inghilterra, aveva definito "assolutamente irresponsabile" la decisione; ma anche la cancelliera tedesca Angela Merkel durante la sua visita in Gran Bretagna si era detta "preoccupata e scettica" riguardo ai 60mila tifosi presenti allo stadio.