ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Il rilancio della London Symphony Orchestra con 'Tristano e Isotta' di Wagner

euronews_icons_loading
Il rilancio della London Symphony Orchestra con 'Tristano e Isotta' di Wagner
Diritti d'autore  AFP
Di Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

26 nazionalità, più di 100 musicisti e un famoso direttore Simon Rattle, la London Symphony Orchestra è fra i grandi ensemble sinfonici d'Europa.

Tuttavia, con la Brexit e poi il Covid, il direttore d'orchestra britannico lancia un grido d'allarme sullo stato della sua orchestra e dei musicisti.

"Non è difficile capire che un'orchestra come la London Symphony Orchestra non è un'orchestra con gente stipendiata. Siamo un gruppo permanente di musicisti, ma le persone vengono pagate quando suonano - dice Rattle - La maggior parte delle orchestre europee, voglio dire quasi senza eccezioni, hanno uno stipendio, e sono riuscite a sopravvivere. Noi abbiamo dovuto arrangiarci nel miglior modo possibile. Questo è un momento complicato in un paese che non sostiene la cultura finanziariamente come accade invece nella maggior parte d'Europa."

Dopo lunghe trattative tra i governi britannico e francese, l'orchestra è stata comunque rilanciata dal Regno Unito - dopo un periodo di quarantena - per recarsi in Francia in occasione del prestigioso Festival di Aix-en-Provence.

Per Rattle, "è un vero miracolo andare a un festival così straordinario, che conosco bene, che anche gli orchestrali conoscono bene. E suonare un'opera come il Tristano e Isotta di Wagner è ormai quasi al di là dei sogni irrealizzabili".

La London Symphony Orchestra eseguirà il monumentale Tristano e Isotta di Wagner di 4 ore dal 2 al 14 luglio.

Il Festival di Aix-en-Provence termina il 25 luglio ed è accessibile con un Health Pass.