This content is not available in your region

Croazia: Il riscatto della sinistra parte da Zagabria. Il nuovo sindaco è Tomislav Tomašević

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Tomislav Tomašević sarà il nuovo sindaco di Zagabria
Tomislav Tomašević sarà il nuovo sindaco di Zagabria   -   Diritti d'autore  Darko Bandic/AP

Svolta storica a Zagabria. Il nuovo sindaco è il 39enne Tomislav Tomašević. Leader della coalizione di verdi e sinistra radicale Možemo! - politička platforma", in parte ispirata al "Podemos" spagnolo, ha annunciato la fine di due decenni di dominio del sistema di potere creato da Milan Bandić, il suo predecessore di area socialdemocratica, morto a febbraio per un infarto.

"Per tutta la mia vita ho lottato per questa città, contro decisioni sbagliate fatte da chi l'ha presa in trappola e l'ha usata come un bancomat", ha dichiarato Tomašević.

Secondo gli exit poll, il leader di Možemo! ha battuto al ballottaggio con oltre il 68 per cento dei voti, il suo rivale di estrema destra Miroslav Škoro (Movimento Patriottico di Miroslav Škoro), vicepresidente del parlamento croato e musicista.

Il partito conservatore del premier Andrej Plenković, pur rimandendo primo a livello nazionale, ha perso a Spalato dove il centrista Ivica Puljak ha superato il 59 per cento dei consensi, e non è arrivata al ballottaggio a Fiume, dove ha vinto, con quasi il 59 per cento, il socialdemocratico Marko Filipović. L'unica grande città dove l'Unione democratica croata trionfa è Osijek, con Ivan Radić che ha superato il 63 per cento.

Ad uscire con le ossa rotte da queste elezioni amministrative sono i socialdemocratici, che ora temono che i verdi, trainati dal carisma del neo primo cittadino di Zagabria, possano fagocitare voti e imporsi a livello nazionale come principale forza d'opposizione.