ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Berlino: per la Corte costituzionale è illegale la legge per calmierare gli affitti

euronews_icons_loading
Berlino: per la Corte costituzionale  è illegale la legge per calmierare gli affitti
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Non c'è pace nel settore immobiliare a Berlino dove una gran folla, prevalentemente di affittuari, ha invaso le strade del pieno centro per protestare contro le manovre speculative degli imprenditori. Una nuova legge ha calmierato l'aumento degli affitti ma la Corte costituzionale l'ha tacciata di illegalità ed ecco che in tanti sono scesi in piazza.

Il Mietendeckel

Da marzo 2020 a Berlino è vigente il “Mietendeckel” vale a dire il tetto massimo degli affitti, cosa che ha congelato i contratti di locazione già stipulati in città: per cinque anni non è consentito aumentare i canoni e quelli troppo elevati devono essere ridotti, affinché non superino la soglia degli 8 €/mq. Sono esentati dal provvedimento solo gli appartamenti dei nuovi edifici, costruiti dopo il 2014. La sentenza è stata criticata dalle associazioni degli inquilini.

Con l'entrata in vigore del tetto massimo per l’affitto, nel febbraio 2020 alcuni proprietari avevano ridotto i canoni mensili già ai primi di marzo 2020. Va detto che rispetto ad altre capitali Berlino è ancora una città non eccessivamente cara.