ULTIM'ORA
This content is not available in your region

India, perché al Covid si associa sempre più spesso un fungo mortale?

Di Euronews
21 maggio 2021: un medico controlla un uomo guarito dal COVID-19 e ora  infettato dal fungo nero in un ospedale governativo a Hyderabad, India,
21 maggio 2021: un medico controlla un uomo guarito dal COVID-19 e ora infettato dal fungo nero in un ospedale governativo a Hyderabad, India,   -   Diritti d'autore  Mahesh Kumar A/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre le infezioni da Covid aumentano in India, a crescere sono anche i casi concomitanti relativi a un'infezione fungina mortale.

La mucormicosi, comunemente nota come fungo nero, è causata da muffe chiamate mucormycetes.

"È come una termite", ha detto il dottor Ujjwal Parakh, pneumologo al Sir Ganga Ram Hospital di Nuova Delhi. "Continua ad aumentare in un'area locale e continua a distruggere gli organi e i tessuti che gli si avvicinano".

Secondo l'esperto medico, ci sarebbero diverse ragioni dietro l'aumento di queste infezioni attualmente osservato in India.

Una di queste è relativa a fattori ambientali, dal momento che le infezioni fungine nel paese erano più diffuse che altrove anche prima del Covid

"Ciò ha a che fare con l'ambiente"h a detto Parakh. "In ambienti diversi, diversi tipi di infezioni possono essere più o meno comuni. Altri tipi di infezioni fungine sono molto più comuni nei paesi occidentali che da noi. Quindi c'è sempre un pregiudizio regionale su queste infezioni".

Un altro motivo è l'uso di steroidi e immunosoppressori nel trattamento dei pazienti malati di Covid.

"Gli steroidi - spiega il medico - sono uno dei farmaci più importanti per controllare la progressione di questa malattia in un paziente. Quindi dobbiamo usarli. In alcuni pazienti non stiamo usando steroidi, in alcuni pazienti stiamo usandone meno, in altri ne stiamo usando di più. E non solo gli steroidi, usiamo anche molti farmaci immunosoppressori. Quindi, ogni volta che facciamo questo, in certa misura stiamo prendendo un rischio".

L'India è stata colpita da una devastante seconda ondata di infezioni da coronavirus con più di 276.000 casi rilevati soltanto mercoledì.

Gli ospedali continuano a soffrire carenze in tutto il paese, dove le infezioni totali hanno superato i 25 milioni e più di 287.000 persone sono morte per COVID-19.

Gli esperti credono che entrambe le cifre siano in realtà sottostimate