Il mistero dei due vulcani. Etna e Stromboli in eruzione forse per salutare Franco Battiato

Italy's volcanos
Italy's volcanos Diritti d'autore euronews
Di Debora Gandini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Lo Stromboli "risponde" all'Etna, boati e lava anche sull'isola eoliana. Per i siciliani è l'ultimo saluto al Maestro Franco Battiato

PUBBLICITÀ

Anche se è risaputo che non c'è un collegamento tra i due vulcani, dopo l**'**Etna anche lo Stromboli è tornato a farsi sentire. 

Coincidenze sostengono gli esperti anche se non è la prima volta che accade. Una nuova forte eruzione ha interessato il vulcano situato dell'arco Eoliano, situato sull'Isola di Stromboli, con un’alta colonna di fumo, con tanto di lancio di lapilli incandescenti e fuoriuscita di lava. 

L’attività, intensa da alcuni giorni, è seguita dai vulcanologi e della protezione civile. Il boato è stato avvertito distintamente dagli abitanti e dai turisti che hanno cominciato in questi giorni ad affollare l’isola. 

L’eruzione è seguita a quella dell’Etna tornata in attività con esplosioni e una nube di cenere ben visibile da Catania e dai paesi dell’Hinterland. Per gli scienziati è solo un fenomeno della natura, ma c’è chi invece si è lasciato trascinare dalle suggestioni. Molti siciliani hanno fatto notare che i due vulcani sono tornati in attività in contemporanea con i funerali del maestro Franco Battiato. Un modo per salutare l’artista scomparso martedì a 76 anni nella sua casa di Milo.  

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Franco Battiato: il suo "centro di gravità permanente", un anno dopo

Etna: fuoco dal cratere sud-est, preoccupazione a Zafferana Etnea

L'Etna non si ferma più: quarta eruzione in sei giorni. Gli esperti: "Il vulcano sta cambiando"