ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Italia riapre e si prepara alla stagione turistica

euronews_icons_loading
Turisti in spiaggia a Mondello, in Sicilia
Turisti in spiaggia a Mondello, in Sicilia   -   Diritti d'autore  Alberto Lo Bianco/LaPresse
Dimensioni di testo Aa Aa

L'allentamento delle restrizioni deciso lunedì dal governo italiano apre la porta a una stagione estiva che si spera possa contare su numeri vicini al passato. Può giovare l'abolizione della quarantena dal resto d'Europa. Per il momento è ancora richiesto un tampone negativo, ma si aspetta l'ingresso del green pass per guariti e vaccinati. Nel frattempo i primi turisti si godono i luoghi della cultura riaperti.

Tra questi la Valle dei Templi, ad Agrigento, che ha riaccolto i visitatori."Abbiamo voluto vaccinarci per tornare liberi, per venire qui, per viaggiare, per incontrare la gente, che ci manca molto", commenta una turista francese.

Venezia si prepara a festeggiare

Da nord a sud l'Italia è ormai quasi totalmente fuori dalle zone rosse e arancioni. L'attesa era alta anche a Venezia, visto che la Serenissima festeggia 1600 anni dalla fondazione con un folto calendario di eventi.

"I contagi sono ai minimi storici, non c'è ormai nessun tipo di problema legato alle pandemie e stiamo lentamente ripartendo - dice Simone Venturini, assessore al Turismo - Ora tutti i nostri sforzi sono sulla campagna di vaccinazione, soprattutto per gli operatori turistici. D'altra stiamo facendo un lavoro di ripartenza legato alla Biennale di Architettura che partirà il 22 maggio, la fiera della nautica il 29 maggio. Sono i primi due grandi eventi in presenza in Italia, quindi anche in questo Venezia fa da apripista. Poi avremo una serie di eventi e iniziative legate ai 1600 anni della città".

Si riaccende la musica

Anche gli eventi culturali hanno potuto riaccogliere il pubblico in questi giorni. A Sacile, in Friuli Venezia Giulia, Il volo del Jazz è stato è stato il primo festival italiano a ripartire.

A fare da apripista un gruppo di casa, Francesco Bearzatti Tinissima, con il live painting di un altro jazzista, Davide Toffolo, noto disegnatore di fumetti. Manu Katché, batterista e cantautore francese, è uno degli ospiti principali del festival, insieme a Iiro Rantàla, pianista jazz finlandese. A loro il gran finale nel mese di giugno